Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
11 Ore
:
19 Minuti
:
04 Secondi
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
7 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
63 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Klim Gavrilov beffa tutti e vince Gara 1 a Monza

condivisioni
commenti
Klim Gavrilov beffa tutti e vince Gara 1 a Monza
Di:
6 apr 2019, 17:36

Grandissime bagarre nel primo round in Brianza, con il russo che approfitta delle scintille per conquistare il successo con l'Audi davanti alle Cupra di Tavano e Greco. Sfortunata foratura per l'Alfa Romeo di Mugelli, ottimo quarto posto per Guidetti, sportellate per Pellegrini. Argenti brilla sulla Opel, ma non ha buona sorte, Bettera rompe.

Fra i vari litiganti, alla fine gode... l'ospite! Klim Gavrilov va a vincere Gara 1 del TCR Italy nella nuvolosa Monza, sfruttando la potenza della sua Audi RS 3 LMS sul dritto e soprattutto i duelli che si sono sviluppati alle sue spalle nell'arco dei 14 giri percorsi.

Al via subito una sorpresa: Enrico Bettera incappa in una partenza da dimenticare per un cilindro malfunzionante e si ritrova a centro gruppo in pochissime curve, con il pilota della Pit Lane Competizioni che ha poi dovuto riportare mestamente la sua Audi RS 3 LMS ai box al giro 6 e alzare bandiera bianca.

La testa della corsa se l'è presa Matteo Greco inseguito proprio da Gavrilov e dal duo Max Mugelli-Salvatore Tavano, ai ferri cortissimi già al secondo giro con una toccata che ha visto il Campione in carica colpire l'anteriore sinistra dell'Alfa Romeo Giulietta del toscano all'uscita della prima variante. Arrivati alla "Roggia", la gomma di Mugelli si è afflosciata e il pilota della PRS Motorsport è dovuto rientrare ai box per sosttuirla, lasciando via libera a tutti gli avversari.

Nel frattempo, Greco non ha potuto fare molto per tenersi dietro Gavrilov alla "Parabolica" e il portacolori della LTA Rally è passato al comando. Anche Tavano ha superato il suo compagno di squadra della Scuderia del Girasole sfilandogli il secondo posto, poi è stata la volta di Marco Pellegrini a provare il sorpasso sul giovane di casa Cupra.

In questo caso, però, fra i due c'è stato un tamponamento alla "Parabolica" al giro 5 che ha danneggiato vistosamente il paraurti e i passaruota della Hyundai i30 N del veterano griffato Target Competition, che perdendo terreno a sua volta è stato raggiunto dalla Cupra di Felix Wimmer e dall'Audi RS 3 LMS di Jacopo Guidetti (BF Motorsport).

Il trio è arrivato appaiato alla "Roggia" al giro 7: Pellegrini all'esterno ha chiuso la porta in faccia a Wimmer, a sua volta infilato all'interno da Guidetti. Inevitabile il contatto che ha mandato la Hyundai in testacoda, mentre l'austriaco ha dovuto cedere strada al bresciano. I commissari hanno poi punito Pellegrini con 25" di penalità aggiunti al suo tempo di gara e retrocedendolo di fatto al nono posto.

Intanto davanti, Gavrilov ha cominciato a gestire la situazione, transitando sotto alla bandiera a scacchi vittorioso battendo le Cupra di Tavano e Greco. Guidetti festeggia un ottimo quarto posto al debutto davanti a Wimmer, mentre in sesta piazza c'è Davide Nardilli, autore di una bella rimonta con la "vecchia" Honda Civic FK2.

Il pilota della MM Motorsport ha approfittato della bagarre sviluppatasi nelle ultime due tornate tra Wimmer e un Andrea Argenti molto positivo e agguerrito con la propria Opel Astra. Un peccato per il romano è stata la collisione che gli ha danneggiato il passaruota anteriore sinistro, rallentandolo e consentendo (oltre a Nardilli) anche a Matteo Bergonzini di portare la sua Cupra davanti al pilota del South Italy Racing Team e a cogliere il successo in Classe DSG.

Decimo c'è Günter Benninger con l'altra Cupra della Wimmer Werk Motorsport, secondo nel DSG.

Non ha preso parte alla gara Eric Scalvini, fermato nuovamente dalla giustizia sportiva: al bresciano è stata confermata la sospensione della licenza fino a fine mese per l'incidente avuto con Nicola Baldan ad Imola 2018, per cui non è potuto salire sulla Cupra DSG della Scuderia del Girasole con cui aveva effettuato le prove libere.

TCR Italy - Monza: Gara 1

Prossimo Articolo
Enrico Bettera è un fulmine e centra la pole position di Monza

Articolo precedente

Enrico Bettera è un fulmine e centra la pole position di Monza

Prossimo Articolo

Grandissima vittoria di Enrico Bettera in una Gara 2 da urlo a Monza

Grandissima vittoria di Enrico Bettera in una Gara 2 da urlo a Monza
Carica commenti