Grande rimonta di Marco Pellegrini e vittoria in Gara 1 a Misano

condivisioni
commenti
Grande rimonta di Marco Pellegrini e vittoria in Gara 1 a Misano
Di:
18 mag 2019, 15:12

In Romagna è successo di tutto, con il portacolori di Target-Hyundai che trionfa davanti a Bettera e ad un ottimo Scalvini, primo nel DSG. Mesto ritiro per Tavano, Greco manda K.O. Mugelli, Stefanovski e Bergonzini in Top5. Fuori Guidetti al via.

Prima vittoria in carriera per Marco Pellegrini nel TCR Italy grazie ad una fantastica rimonta in Gara 1 a Misano nella quale è successo veramente di tutto.

Il primo colpo di scena si ha al via, con Jacopo Guidetti che resta praticamente piantato sulla seconda casella dello schieramento a causa di un guasto meccanico verificatosi sulla Audi RS 3 LMS del pilota della BF Motorsport, costretto a parcheggiare a bordo pista.

Il poleman Enrico Bettera è stato invece perfetto a mantenere il primato con la sua Audi RS 3 LMS davanti alla Cupra DSG del pimpante Eric Scalvini e all'Alfa Romeo Giulietta di Max Mugelli, bravo a superare le Cupra di Salvatore Tavano e Matteo Greco allo spegnimento dei semafori.

La Safety Car entra in pista immediatamente per rimuovere la vettura di Guidetti, per poi lasciare via libera al gruppone al giro 4 a darsi battaglia su un fondo umido e molto insidioso, particolarmente per chi mette le ruote fuori traiettoria.

Bettera è ripartito fortissimo, con Tavano che invece ha scavalcato immediatamente Mugelli, il quale ha provato a rispondergli alla curva 5. I due sono giunti appaiati, con Greco che ha provato ad infilarsi all'interno del pilota griffato PRS Motorsport, centrando però la posteriore destra della Giulietta del toscano mandandolo in testacoda.

Nel marasma Pellegrini ne ha approfittato per risalire quarto, mentre al giro successivo anche Scalvini ha dovuto cedere strada a Tavano. Intanto ai commissari non è passata inosservata la scorrettezza di Greco su Mugelli comminando al ragazzo della Scuderia del Girasole un Drive-Through.

Al 6° passaggio c'è però stato un nuovo ingresso della Safety Car per via della Opel Astra di Andrea Argenti (South Italy Racing Team) insabbiata al "Tramonto" quando il romano era risalito in zona punti.

Bettera si è visto annullare di nuovo il vantaggio costruito e - peggio ancora - attaccare subito da Tavano alla ripartenza nel corso del giro 8: il Campione in carica ha soffiato la leadership al bresciano della Pit Lane Competizioni, mentre alle loro spalle Pellegrini ha portato la sua Hyundai i30 N terza sopravanzando Scalvini.

Al giro 10 si è chiusa mestamente la gara di Mugelli, nel frattempo in rimonta dalle retrovie, fermato da una rottura dovuta ai contatti subiti in precedenza e finito nella ghiaia alla "Quercia".

I colpi di scena non si sono esauriti qui, dato che un Bettera in seria difficoltà ha lasciato il secondo posto a Pellegrini, e Scalvini alle prese con la Cupra di un Igor Stefanovski in palla nel recuperare dal fondo della griglia.

L'ultimo brivido è arrivato al giro 11, quando Tavano ha rallentato vistosamente mentre pareva ormai ad un passo dal secondo successo stagionale. Il siciliano si è fermato in uscita della curva 5 e Pellegrini ha così potuto passare al comando, seppur incalzato da Bettera e Scalvini, che nel frattempo ha potuto respirare grazie ad un errore commesso da Stefanovski.

Le posizioni non sono più cambiate nonostante assalti ad ogni curva e Pellegrini regala il primo successo del 2019 alla Target Competition davanti a Bettera e Scalvini, meritatamente sul podio assoluto e vittorioso nella Classe DSG.

Stefanovski si deve accontentare del quarto posto davanti alle Cupra di Matteo Bergonzini (BF Motorsport), Felix Wimmer e Peter Gross (Wimmer Werk Motorsport), con Davide Nardilli che termina ottavo al volante della Honda Civic FK2 della MM Motorsport seguito da Greco.

Top10 anche per il debuttante Max Milli alla prima uscita con la Volkswagen Golf GTI del Proteam, con Gunther Benninger e Christian Voithofer che vanno a completare la classifica al volante delle rispettive Cupra preparate dalla Wimmer Werk Motorsport.

Nel post-gara i commissari hanno comminato alcune penalità in termini di secondi. 10" se li è presi Stefanovski (sorpasso in regime di SC), che scivola quinto dietro a Bergonzini, mentre 5" sono stati dati a Wimmer e Gross (sorpassi con bandiere gialle), ora sesto e ottavo divisi da Nardilli.

TCR Italy - Misano: Gara 1

Prossimo Articolo
Il fulmine Bettera conquista la Pole Position sotto la pioggia di Misano

Articolo precedente

Il fulmine Bettera conquista la Pole Position sotto la pioggia di Misano

Prossimo Articolo

Gara 2 da urlo a Misano, doppietta Cupra con Greco-Scalvini davanti all'Alfa Romeo di Mugelli

Gara 2 da urlo a Misano, doppietta Cupra con Greco-Scalvini davanti all'Alfa Romeo di Mugelli
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie