TCR Italy: Giacon vince la volata di una spettacolare Gara 1

Incredibile trionfo del veneto che batte per questione di decimi Jelmini, mentre Tavano è subito dietro a loro e la terza posizione gli vale il primato in campionato perché Stefanovski manda in testacoda Brigliadori sul più bello. Valori e Guastamacchia in Top5, incidenti a raffica che mandano KO Guidetti e Imberti. Romagnoli primo nel DSG.

TCR Italy: Giacon vince la volata di una spettacolare Gara 1

Jonathan Giacon trionfa in Gara 1 del TCR Italy a Monza dove succede veramente di tutto, a partire dall'incredibile incidente che ha visto Eric Brigliadori perdere il podio e la leadership in campionato proprio al penultimo giro.

A balzare al comando della classifica piloti è ora Salvatore Tavano, ma bisogna andare in ordine nel racconto perché è stata una corsa da 25' (+ 1 giro) vissuta con il fiato sospeso, che consigliamo vivamente a tutti gli appassionati di andare a rivedere quanto prima.

Al via Brigliadori non ha un gran spunto e l'Audi RS 3 LMS del popleman viene affiancata subito dalla Honda Civic Type R di Jacopo Guidetti, che sale al comando alla prima variante davanti al rivale della BF Motorsport e alla Honda del suo compagno di squadra Giacon. Il loro collega Alessandro Giardelli non è altrettanto pimpante e viene scavalcato dalle Hyundai i30 N di Igor Stefanovski (AKK-PMA) e Felice Jelmini (PMA Motorsport), con la Cupra Leon Competición di Tavano in agguato.

L'altra vettura della Scuderia del Girasole by Cupra Racing condotta da Simone Pellegrinelli viene invece urtata dall'Audi di Matteo Poloni (Race Lab), girandosi in mezzo alla prima variante e venendo presa involontariamente dalla Hyundai di Ettore Carminati (CRM Motorsport) che sopraggiunge, spargendo pezzi ovunque.

Come se non bastasse, alla "Roggia" c'è una collisione tra Carminati (che perde il controllo della i30 N malmessa in frenata) e la Cupra di Michele Imberti (Elite Motorsport), mentre le Hyundai di Damiano Reduzzi (Trico WRT) e Marco Pellegrini (Target Competition) si toccano alla "Ascari" e quest'ultimo va contro le barriere di sinistra.

Con Pellegrinelli, Imberti e Carminati K.O., la Safety Car deve obbligatoriamente entrare in azione per consentire agli addetti di ripulire il tracciato.

La ripartenza avviene al giro 4 e sono subito scintille perché il leader Guidetti non ha una buona accelerazione in uscita dalla "Parabolica", dunque Giacon e Brigliadori ne approfittano per superarlo di slancio arrivando in prima e seconda posizione alla curva 1, dove Ronnie Valori - in quel momento in Top10 con la seconda Audi di BF Motorsport - va lungo, mentre Giardelli chiude la porta a Reduzzi, con conseguente contatto che vede la Honda girarsi davanti all'ex-rallista (poi penalizzato).

Non finisce qui, perché sul curvone "Biassono" Jelmini va ruota a ruota con Guidetti completando il sorpasso, ma tirandosi dietro anche Tavano; il Campione in carica affianca la Honda del lombardo all'interno, ma il rivale si sposta a destra e le due macchine si toccano in prossimità della "Roggia". Tavano (che comunque non poteva sparire essendo già all'interno col muro a fianco) controlla miracolosamente, Guidetti sbanda e va ad impattare prima contro le barriere di destra, rimbalzando poi su quello di sinistra terminando qui la sua gara.

Altra Safety Car in pista a raggruppare Giacon, Brigliadori, Stefanovski, Jelmini, Tavano, Reduzzi e Mauro Guastamacchia, che grazie al marasma iniziale si ritrova settimo con la Hyundai del Team Aggressive Italia mettendosi alle spalle Valori e il nuovo leader della Classe DSG, Riccardo Romagnoli (visto il K.O. di Imberti e i guai di Poloni).

Il via libera viene dato al giro 6 e Jelmini sfila subito il podio dalle mani di Stefanovski. I due approfittano poi di un errore di Brigliadori per salire al secondo e terzo posto, cercando di riprendere il fuggitivo Giacon, ma Brigliadori non ci sta e torna davanti a Stefanovski.

Reduzzi riesce invece a infilare la Cupra di Tavano alla "Lesmo 1", ma poi si intraversa alla "Parabolica" e il siciliano della Scuderia del Girasole by Cupra Racing si riprende il quinto posto.

Valori intanto supera Guastamacchia, ma va ancora lungo alla prima variante, così come Reduzzi. Qui Poloni ha un altro contatto con la Hyundai di Francesca Raffaele, ma l'attenzione è tutta nella lotta per le prime posizioni, visto che il quartetto di testa è racchiuso in appena 2".

Sul dritto Honda e Audi sono più veloci delle Hyundai, il che consente a Giacon di guadagnare, e a Brigliadori di superare Jelmini, con Stefanovski pronto a piazzare la zampata.

La quale arriva proprio in fondo al rettifilo principale perché il macedone prova a buttarsi all'interno di Jelmini, che intelligentemente si tiene ben largo vedendo che "Idze" arriva troppo forte. Questi salta sul cordolo interno e centra il posteriore dell'Audi di Brigliadori, mandando entrambi in testacoda.

Jelmini e Tavano ringraziano e corrono per riprendere Giacon, il quale soffre nelle parti più guidate come "Roggia", "Lesmo" e "Ascari". Jelmini ci prova nell'ultimo giro giungendo col paraurti anteriore della sua Hyundai che "bacia" quello posteriore della Honda del veneto, che però nel riallungo ha la meglio conquistando un bel successo al rientro nel TCR Italy.

Il podio di Jelmini e Tavano è preziosissimo perché significa punti importanti per il campionato di entrambi, nonché primato per il siracusano.

Fra le bagarre, Valori e Guastamacchia riescono a centrare una incredibile Top5 davanti al nerissimo Brigliadori. Pellegrini e Giardelli sono in settima ed ottava posizione, beneficiando delle penalità inflitte a Reduzzi e Stefanovski per gli incidenti sopracitati.

Un punto completando la Top10 lo prende anche Federico Paolino, che era all'esordio con la Cupra Leon Competición della Scuderia del Girasole by Cupra Racing.

Alle spalle del piemontese si piazza il suo compagno di squadra Nicola Guida con la vecchia Cupra, poi la Raffaele, che non raccoglie quanto meritato alla prima uscita come portacolori della Target Competition.

La Volkswagen Golf GTI di Romagnoli è 13a e l'alfiere del Proteam vince per la prima volta in stagione la Classe DSG, dove Poloni è secondo, anche lui penalizzato per i contatti nel corso della gara. Fra i due c'è Stefanovski. Fuori prima del via anche la Honda di Massimiliano Danetti (B.D. Racing).

In classifica piloti Tavano sale al comando con 128 punti, seguito da Brigliadori a 126. Pellegrini è terzo a -12 e Jelmini quarto a -18.

TCR Italy - Monza: Gara 1

Il Podio di Gara 1: Il vincitore Jonathan Giacon, MM Motorsport, Honda Civic Type R TCR, secondo posto, Felice Jelmini, PMA Motorsport, Hyundai i30 N TCR, terzo posto, Salvatore Tavano, Scuderia del Girasole by Cupra Racing, Cupra Leon Competicion TCR
Il Podio di Gara 1: Il vincitore Jonathan Giacon, MM Motorsport, Honda Civic Type R TCR, secondo posto, Felice Jelmini, PMA Motorsport, Hyundai i30 N TCR, terzo posto, Salvatore Tavano, Scuderia del Girasole by Cupra Racing, Cupra Leon Competicion TCR
1/32

Foto di: ACI Sport

Simone Pellegrinelli, Scuderia del Girasole by Cupra Racing, Cupra Leon Competicion TCR
Simone Pellegrinelli, Scuderia del Girasole by Cupra Racing, Cupra Leon Competicion TCR
2/32

Foto di: ACI Sport

Ronnie Valori, BF Motorsport, Audi RS 3 LMS TCR
Ronnie Valori, BF Motorsport, Audi RS 3 LMS TCR
3/32

Foto di: ACI Sport

Riccardo Romagnoli, Proteam Racing, Volkswagen Golf GTI DSG TCR
Riccardo Romagnoli, Proteam Racing, Volkswagen Golf GTI DSG TCR
4/32

Foto di: ACI Sport

Nicola Guida, Scuderia del Girasole by Cupra Racing, Cupra Leon Competicion TCR
Nicola Guida, Scuderia del Girasole by Cupra Racing, Cupra Leon Competicion TCR
5/32

Foto di: ACI Sport

Michele Imberti, Elite Motorsport, Cupra TCR
Michele Imberti, Elite Motorsport, Cupra TCR
6/32

Foto di: ACI Sport

Francesca Raffaele, Target Competition, Hyundai i30 N TCR
Francesca Raffaele, Target Competition, Hyundai i30 N TCR
7/32

Foto di: ACI Sport

Igor Stefanovski, AKK Stefanovski, Hyundai i30 N TCR
Igor Stefanovski, AKK Stefanovski, Hyundai i30 N TCR
8/32

Foto di: ACI Sport

Jonathan Giacon, MM Motorsport, Honda Civic Type R TCR
Jonathan Giacon, MM Motorsport, Honda Civic Type R TCR
9/32

Foto di: ACI Sport

Massimiliano Danetti, B.D. Racing, Honda Civic TCR
Massimiliano Danetti, B.D. Racing, Honda Civic TCR
10/32

Foto di: ACI Sport

Mauro Guastamacchia, Team Aggressive Italia, Hyundai i30 N TCR
Mauro Guastamacchia, Team Aggressive Italia, Hyundai i30 N TCR
11/32

Foto di: ACI Sport

Felice Jelmini, PMA Motorsport, Hyundai i30 N TCR
Felice Jelmini, PMA Motorsport, Hyundai i30 N TCR
12/32

Foto di: ACI Sport

Federico Paolino, Scuderia del Girasole by Cupra Racing, Cupra Leon Competicion TCR
Federico Paolino, Scuderia del Girasole by Cupra Racing, Cupra Leon Competicion TCR
13/32

Foto di: ACI Sport

Ettore Carminati, CRM Motorsport, Hyundai i30 N TCR
Ettore Carminati, CRM Motorsport, Hyundai i30 N TCR
14/32

Foto di: ACI Sport

Damiano Reduzzi, Trico WRT, Hyundai i30 N TCR
Damiano Reduzzi, Trico WRT, Hyundai i30 N TCR
15/32

Foto di: ACI Sport

Jacopo Guidetti, MM Motorsport, Honda Civic Type R TCR
Jacopo Guidetti, MM Motorsport, Honda Civic Type R TCR
16/32

Foto di: ACI Sport

Eric Brigliadori, BF Motorsport, Audi RS 3 LMS TCR
Eric Brigliadori, BF Motorsport, Audi RS 3 LMS TCR
17/32

Foto di: ACI Sport

Alessandro Giardelli, MM Motorsport, Honda Civic Type R TCR
Alessandro Giardelli, MM Motorsport, Honda Civic Type R TCR
18/32

Foto di: ACI Sport

Alessandro Giardelli, MM Motorsport, Honda Civic Type R TCR
Alessandro Giardelli, MM Motorsport, Honda Civic Type R TCR
19/32

Foto di: ACI Sport

Salvatore Tavano, Scuderia del Girasole by Cupra Racing, Cupra Leon Competicion TCR
Salvatore Tavano, Scuderia del Girasole by Cupra Racing, Cupra Leon Competicion TCR
20/32

Foto di: ACI Sport

Salvatore Tavano, Scuderia del Girasole by Cupra Racing, Cupra Leon Competicion TCR
Salvatore Tavano, Scuderia del Girasole by Cupra Racing, Cupra Leon Competicion TCR
21/32

Foto di: ACI Sport

Matteo Poloni, Race Lab, Audi RS 3 LMS TCR
Matteo Poloni, Race Lab, Audi RS 3 LMS TCR
22/32

Foto di: ACI Sport

Matteo Poloni, Race Lab, Audi RS 3 LMS TCR
Matteo Poloni, Race Lab, Audi RS 3 LMS TCR
23/32

Foto di: ACI Sport

Eric Brigliadori, BF Motorsport, Audi RS 3 LMS TCR
Eric Brigliadori, BF Motorsport, Audi RS 3 LMS TCR
24/32

Foto di: ACI Sport

Matteo Poloni, Race Lab, Audi RS 3 LMS TCR
Matteo Poloni, Race Lab, Audi RS 3 LMS TCR
25/32

Foto di: ACI Sport

Salvatore Tavano, Scuderia del Girasole by Cupra Racing, Cupra Leon Competicion TCR
Salvatore Tavano, Scuderia del Girasole by Cupra Racing, Cupra Leon Competicion TCR
26/32

Foto di: ACI Sport

Marco Pellegrini, Target Competition, Hyundai i30 N TCR
Marco Pellegrini, Target Competition, Hyundai i30 N TCR
27/32

Foto di: ACI Sport

Jacopo Guidetti, MM Motorsport, Honda Civic Type R TCR
Jacopo Guidetti, MM Motorsport, Honda Civic Type R TCR
28/32

Foto di: ACI Sport

Eric Brigliadori, BF Motorsport, Audi RS 3 LMS TCR
Eric Brigliadori, BF Motorsport, Audi RS 3 LMS TCR
29/32

Foto di: ACI Sport

Alessandro Giardelli, MM Motorsport, Honda Civic Type R TCR
Alessandro Giardelli, MM Motorsport, Honda Civic Type R TCR
30/32

Foto di: ACI Sport

Alessandro Giardelli, MM Motorsport, Honda Civic Type R TCR
Alessandro Giardelli, MM Motorsport, Honda Civic Type R TCR
31/32

Foto di: ACI Sport

Jonathan Giacon, MM Motorsport, Honda Civic Type R TCR vince Gara1
Jonathan Giacon, MM Motorsport, Honda Civic Type R TCR vince Gara1
32/32

Foto di: ACI Sport

condivisioni
commenti
TCR Italy: Pole importante per Brigliadori a Monza
Articolo precedente

TCR Italy: Pole importante per Brigliadori a Monza

Prossimo Articolo

TCR Italy: bis di Giacon fra gli autoscontri di Gara 2 a Monza

TCR Italy: bis di Giacon fra gli autoscontri di Gara 2 a Monza
Carica commenti