Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
39 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Gara 2 da urlo a Misano, doppietta Cupra con Greco-Scalvini davanti all'Alfa Romeo di Mugelli

condivisioni
commenti
Gara 2 da urlo a Misano, doppietta Cupra con Greco-Scalvini davanti all'Alfa Romeo di Mugelli
Di:
19 mag 2019, 10:33

Bellissimo round in Romagna che ha visto la coppia della Scuderia del Girasole beffare nel finale il toscano, mentre Wimmer chiude quarto davanti ai rimontanti Pellegrini e Bettera. Buon settimo posto per Argenti con la Opel, Tavano rompe ancora, fuori Stefanovski. Squalificato un disastroso Guidetti.

Matteo Greco trionfa in Gara 2 del TCR Italy a Misano guidando la doppietta Cupra davanti al suo compagno di squadra Eric Scalvini in un round da sconsigliare ai deboli di cuore, deciso solamente alle ultime curve dell'ultima tornata.

Oltre alla griglia invertita, a rimescolare le carte ci si è messo pure il meteo pazzerello che ha cominciato a far scendere insidiosissime gocce di pioggia sul "Circuito Marco Simoncelli", costringendo i piloti a pensare e azzardare strategie diverse.

Già nel giro di formazione si sono viste sbandate multiple, con Jacopo Guidetti addirittura in testacoda a sfiorare il muro con la sua Audi RS 3 LMS. Al via il poleman Felix Wimmer (Wimmer Werk Motorsport) è subito stato superato dalla Cupra di Salvatore Tavano, autore di uno scatto fulmineo dalla seconda fila tirandosi dietro Greco e l'Alfa Romeo Giulietta di Max Mugelli.

L'umido ha fatto le prime vittime nel corso del giro 1: Enrico Bettera è volato nella ghiaia, Marco Pellegrini ha sfiorato le barriere in testacoda, mentre peggio è andata ad Igor Stefanovski, che ha finito rovinosamente la sua gara impattando contro il muro prima della "Rio", dovendo alzare bandiera bianca.

La Safety Car è quindi entrata in pista per consentire il recupero della Cupra del macedone e subito Pellegrini, Bettera e Matteo Bergonzini ne hanno approfittato per rientrare ai box a cambiare le gomme.

Al giro 4 è ricominciata la lotta con Mugelli a scavalcare Greco per il terzo posto, mentre Scalvini si è sbarazzato di un Wimmer in seria difficoltà. Il colpo di scena però lo si è visto poche curve dopo, quando Tavano è dovuto tornare ai box della Scuderia del Girasole con la Cupra in panne per la seconda volta nel weekend. Questo ha consentito a Mugelli di prendere il comando delle operazioni davanti a Greco, Scalvini e Wimmer e al compagno di squadra di quest'ultimo, Peter Gross.

Chi invece ha proseguito a farne di tutti i colori è stato Guidetti: non solo il bresciano si è visto recapitare il Drive Through per non essersi schierato in fondo al gruppo dopo il testacoda del giro di ricognizione, ma il bresciano ha speronato prima la Opel Astra di Andrea Argenti, poi per tre volte l'Audi RS 3 LMS di Bettera facendo girare anche il pilota della Pit Lane Competizioni. Tanto è bastato perché i commissari decidessero per sventolare la bandiera nera al giovane portacolori di BF Motorsport, che da questa durissima lezione dovrà imparare molto.

Nel frattempo le condizioni non sono mai state chiare più di tanto e alla fine chi aveva scelto le slick ha avuto i suoi vantaggi. Mugelli si è dovuto difendere dagli assalti di Greco, Scalvini si è pian piano accodato ai due, Pellegrini è stato autore di una furiosa rimonta con la Hyundai i30 N della Target Competition dalle retrovie fino a guadagnare la Top5 soffiando la posizione ad Argenti, che a sua volta ha poi ceduto strada anche ad un Bettera indiavolato.

Avrebbe potuto approfittarne anche Davide Nardilli, ma il concorrente della MM Motorsport è stato protagonista di due escursioni fuori pista che lo hanno costretto ad alzare il piede dal gas della sua Honda Civic FK2.

Intanto davanti la battaglia finale si è consumata nelle ultime due tornate. Mugelli le ha provate tutte pur di chiudere la porta a Greco, ma il ragazzo della Scuderia del Girasole ha beneficiato di gomme più fresche e slick per scavalcare il toscano della PRS Motorsport al penultimo passaggio, imitato da Scalvini proprio a poche curve dal traguardo.

Greco trionfa quindi davanti al nuovamente bravissimo Scalvini, autore del secondo posto assoluto del weekend e vincitore della Classe DSG, con Mugelli a conquistare il primo podio con l'Alfa Romeo costruita dalla Romeo Ferraris.

Wimmer si deve accontentare della quarta piazza davanti ai rimontanti Pellegrini e Bettera, Argenti invece è settimo sulla Opel del suo South Italy Racing Team, seguito da Nardilli e dalle Cupra DSG di Gross e Bergonzini (BF Motorsport).

A seguire abbiamo le altre due Cupra della Wimmer Werk Motorsport condotte da Günther Benninger e Christian Voithofer, e la Volkswagen Golf GTI del Proteam di Max Chini.

TCR Italy - Misano: Gara 2

Prossimo Articolo
Grande rimonta di Marco Pellegrini e vittoria in Gara 1 a Misano

Articolo precedente

Grande rimonta di Marco Pellegrini e vittoria in Gara 1 a Misano

Prossimo Articolo

Max Milli debutta con un quarto posto tra le DSG nel TCR Italy a Misano

Max Milli debutta con un quarto posto tra le DSG nel TCR Italy a Misano
Carica commenti