Formula 1 MotoGP
18 set
FP3 in
13 Ore
:
43 Minuti
:
05 Secondi
WRC
18 set
Giorno 2 in
11 Ore
:
38 Minuti
:
05 Secondi
WSBK
04 set
Evento concluso
18 set
SBK Prove Libere 3 in
12 Ore
:
48 Minuti
:
05 Secondi
Formula E WEC
12 nov
Prossimo evento tra
54 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
25 set
Prossimo evento tra
6 giorni
GT World Challenge Europe Endurance

Felix Wimmer è perfetto e trionfa in Gara 2 al Mugello

condivisioni
commenti
Felix Wimmer è perfetto e trionfa in Gara 2 al Mugello
Di:

Grande prova dell'austriaco che si tiene dietro Pellegrini e le Cupra di Tavano, Greco e Scalvini (vincitore del DSG). Bella rimonta di Grigoriev, fuori per forature le Audi di Gavrilov, Bettera e Guidetti, K.O. Giacon colpito da Reduzzi e Mugelli per un guasto.

Grandissima vittoria per Felix Wimmer in Gara 2 del TCR Italy al Mugello, dove il pilota austriaco è stato autore di una prestazione da applausi al volante della Cupra gestita dalla sua squadra.

Il portacolori della Wimmer Werks Motorsport non ha sbagliato nulla fin dalla partenza, quando ha avuto uno spunto felicissimo dalla terza casella della griglia invertita andando subito a bruciare le Cupra di Scuderia del Girasole condotte dal poleman Eric Scalvini e da Matteo Greco.

Wimmer ha provato subito ad allungare, mentre Marco Pellegrini è riuscito anch'esso a sbarazzarsi delle Cupra bianche ufficiali, così come il Campione in carica Salvatore Tavano, che inizialmente ha tentato di insidiare la Hyundai i30 N del pilota Target Competition.

Nel frattempo la gara ha perso subito un protagonista alla "Casanova-Savelli", dato che Kevin Giacon è stato tamponato dalla Hyundai i30 N di Damiano Reduzzi. Il ragazzo della MM Motorsport si è girato terminando la sua corsa anzitempo nella via di fuga.

Scalvini ha avuto difficoltà a tenere il passo degli altri, essendo dotato di una Cupra DSG, e a risalire la china ai suoi danni sono stati i concorrenti armati di Audi RS 3 LMS, ossia Enrico Bettera, Jacopo Guidetti e Klim Gavrilov, mentre Max Mugelli al quinto passaggio ha dovuto alzare bandiera bianca con l'Alfa Romeo Giulietta della PRS Motorsport visibilmente fumante, proprio quando l'idolo locale era in lizza per l'ottava posizione.

Wimmer ha visto avvicinarsi rapidamente un Pellegrini galvanizzato dalla vittoria centrata ieri, ma si è difeso alla grandissima. Nella sfida per il terzo posto, Tavano ha tenuto a bada Greco, a sua volta incalzato pericolosamente da Gavrilov, che in sequenza ha fatto fuori Bettera (errore) e Guidetti.

Questi ultimi due hanno perso contatto col gruppo e sono stati traditi da forature, con conseguente ritiro per il pilota della Pit Lane Competizioni (giro 7) e per quello della BF Motorsport (giro 13). In quest'ultima tornata la gara ha perso anche Gavrilov, dritto alla "Casanova-Savelli" per il medesimo problema, per cui nessuna Audi ha visto il traguardo, sul quale è transitato festoso Wimmer davanti a Pellegrini e Tavano.

Greco termina quarto, seguito da Scalvini, nuovamente vincitore nel Trofeo DSG, poi al sesto posto troviamo il russo Denis Grigoriev, che era al debutto con la Honda Civic FK2 gestita dalla Race Republic con al ponte di comando il Bi-Campione TCR International, Stefano Comini.

Reduzzi completa la Top10 assieme alla Cupra di Matteo Bergonzini (BF Motorsport), alla Volkswagen Golf GTI DSG di Max Milli (Proteam Racing) e alla Cupra di Peter Gross (Wimmer Werk Motorsport).

TCR Italy, Mugello: seconda vittoria stagionale per Pellegrini in Gara 1

Articolo precedente

TCR Italy, Mugello: seconda vittoria stagionale per Pellegrini in Gara 1

Prossimo Articolo

Raffaele Lissignoli, è arrivato il momento del grande salto in TCR Italy

Raffaele Lissignoli, è arrivato il momento del grande salto in TCR Italy
Carica commenti