Scalvini: "Finalmente i primi punti, ho sofferto un po' l'usura di gomme"

condivisioni
commenti
Scalvini: "Finalmente i primi punti, ho sofferto un po' l'usura di gomme"
Di:
14 mag 2018, 07:35

Il bresciano ha centrato un bel secondo posto al Paul Ricard dopo una grande battaglia contro Baldan, mentre Paolino riesce a piazzare la propria Hyundai in Top10 con buone prestazioni.

Podio TCR Gara 1: il secondo classificato Eric Scalvini, BRC Racing Team, il vincitore Nicola Baldan, Pit Lane Competizioni, il terzo classificato Salvatore Tavano, Seat Leon TCR
Nicola Baldan, Hyundai i 30 TCR, Pit Lane Competizioni
La partenza di Gara 1
Eric Scalvini, Hyundai i30 N TCR, BRC Racing Team
Eric Scalvini, Hyundai i30 N TCR, BRC Racing Team
Eric Scalvini, Hyundai i30 N TCR, BRC racing Team
Eric Scalvini, BRC racing
Eric Scalvini, BRC racing
Eric Scalvini, BRC racing

Sono state pienamente rispettate le aspettative che gravavano su BRC Racing Team e sui suoi piloti, alla vigilia del secondo appuntamento del TCR Italy, disputato sul circuito Paul Ricard a Le Castellet.

Dopo il mezzo passo falso di Imola nella gara di debutto, Eric Scalvini è stato autore in terra francese, di un'ottima prova che lo ha riportato di prepotenza nelle posizioni di vertice della classifica generale. Bene anche Federico Paolino che si è costantemente migliorato nel corso del weekend.

Scalvini è andato ad un passo dalla conquista della pole position, stoppato solamente dal traffico sull’ultimo giro veloce di qualifica, mentre Paolino ha fatto registrare il nono tempo.

In Gara 1 si assiste ad una sfida di alto livello, con Scalvini che ha un ottimo avvio e conquista subito il comando. Il giovane bresciano resiste con esperienza ai costanti attacchi degli avversari ma deve capitolare a causa anche dell’usura delle sue coperture. Scalvini chiude secondo, e conquista i primi importanti punti in generale. Paolino, dopo un bel recupero ed un ottima gara, è settimo.

Grazie all’ottima strategia, per effetto dell’ordine di partenza invertito, BRC Racing Team è così in grado di schierare in gara 2 l’ennesima Hyundai i30 N in prima fila. Purtroppo la sfida parte sotto un diluvio incredibile e viene percorsa in regime di safety car, fino all’esposizione della bandiera rossa, dopo circa 11 minuti. I commissari decidono per l‘interruzione e per l’assegnazione di punteggi dimezzati.

“E’ stato un week end positivo - commenta Paolino - Nonostante non conoscessi il circuito sono subito riuscito a far segnare dei tempi buoni ed in qualifica sono stato stoppato solo dal traffico nel mio giro veloce. Sono felice per il settimo posto di gara 1. Ho dato il massimo per mettere a frutto il buon lavoro del team”.

Scalvini ha aggiunto: “Sono soddisfatto del weekend al Paul Ricard, in quanto abbiamo iniziato a portare a casa i primi punti pesanti in ottica campionato. In gara 1 sono andato un po’ in crisi per l’usura delle gomme ma sono comunque contento. Sono un po’ dispiaciuto per le decisioni di gara 2 ma effettivamente le condizioni meteo erano proibitive ed è giusto che abbiano prevalso le ragioni di sicurezza”.

Il TCR Italia tornerà di scena dal 15 al 17 giugno con le sfide sul circuito Marco Simoncelli di Misano.

Prossimo Articolo
Andrea Larini vince Gara 2 dietro alla Safety Car nel diluvio francese

Articolo precedente

Andrea Larini vince Gara 2 dietro alla Safety Car nel diluvio francese

Prossimo Articolo

Baldan: "Orgoglioso del primo successo con la Hyundai, ma che duello con Scalvini!"

Baldan: "Orgoglioso del primo successo con la Hyundai, ma che duello con Scalvini!"
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie