Nicola Baldan firma la pole position sulla Hyundai a Le Castellet

condivisioni
commenti
Nicola Baldan firma la pole position sulla Hyundai a Le Castellet
Di:
12 mag 2018, 09:55

Il pilota della Pit Lane precede la i30 N di Scalvini e Tavano sulla Cupra TCR divisa con Greco. Bene le Honda di Schmarl e Rodrigues, decimo Ferrara con l'Alfa Romeo. Altoè si conferma il più veloce di DSG.

Massimiliano Gagliano, Seat Leon TCR DSG
Tavano-Greco, Seat Leon TCR SEQ
Massimiliano Mugelli, Honda Civic TCR
Giovanni Altoè, Pit Lane Competizioni
Nicola Baldan, Pit Lane Competizioni

Continua nel segno di Nicola Baldan e della Hyundai i30 N di Pit Lane Competizioni il secondo round stagionale del TCR Italy, di scena al Paul Ricard. Con il tempo di 2’13"668, sette decimi inferiore al suo stesso primato nelle Libere, il Campione Italiano in carica ha ancora una volta mostrato un passo nettamente superiore alla concorrenza che però ora insegue a più stretto distacco con Eric Scalvini.

Il vicecampione in carica, al volante dalla Hyundai di BRC Racing Team, è infatti a 493 millesimi dal primato, un divario perciò dimezzato rispetto a quanto registrato nella giornata di ieri.

Alle spalle di una prima fila che come ad Imola è riservata alle i30 N, pur se a posizioni invertite, Salvatore Tavano, sulla Cupra TCR di Seat Motorsport Italia divisa con Matteo Greco, firma il terzo miglior tempo a tre decimi di distacco dalla Hyundai di Scalvini e con due decimi di vantaggio sull’austriaco Jürgen Schmarl poi inseguito dal compagno di squadra in Target Competition, José Rodrigues, entrambi su Honda Civic FK2.

Dalla quinta alla nona posizione seguono poi quattro piloti in un solo decimo dal portoghese, con Andrea Larini autore del sesto tempo sulla Cupra TCR di Pit Lane Competizioni davanti a Marco Pellegrini, sulla terza Civic di Target Competition, Max Mugelli sulla Civic FK7 di MM Motorsport e Federico Paolino sulla seconda i30 N di BRC.

A completare la Top10 è invece il dominatore del primo round di Imola, Luigi Ferrara, che, al volante della Alfa Romeo Giulietta di V-Action, è stato condizionato da alcuni inconvenienti elettrici e dal maggior peso di 30 kg attribuito per handicap regolamentare sulla base dei risultati precedenti (+20 kg Bettera; +10 kg Tavano-Greco).

Dodicesimo assoluto alle spalle del compagno di squadra Enrico Bettera, anche lui su Audi, Giovanni Altoè si conferma al vertice prestazione per il Trofeo Nazionale DSG sulla RS3 LMS dotata del cambio di derivazione di serie e nella stessa categoria dove Max Gagliano, sulla Cupra TCR di Seat Motorsport Italia ed Alessandro Thellung, poi fermato da un problema tecnico sulla Cupra TCR di BF Motorsport, seguono con il 14esimo e 16esimo tempo assoluto.

TCR Italy - Paul Ricard: Qualifica

Prossimo Articolo
Le Castellet, Libere 2: ancora davanti Baldan e la Hyundai

Articolo precedente

Le Castellet, Libere 2: ancora davanti Baldan e la Hyundai

Prossimo Articolo

Baldan sconfigge Scalvini dopo un duello mozzafiato in Gara 1 a Le Castellet

Baldan sconfigge Scalvini dopo un duello mozzafiato in Gara 1 a Le Castellet
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie