J. Giacon vince la volata con Scalvini nel duello Honda di Gara 1

Grande bagarre ad Imola, dove la coppia di Civic ha tagliato il traguardo separata da 0"138. Terzo Kevin Giacon con la Opel, Crocker e Darbom (Alfa Romeo) completano la Top5. Kralev elimina Altoè e Comini, Ricci si impone fra le Peugeot.

Festa Honda nella prima ed emozionante gara del TCR Italy Touring Car Championship svoltasi ad Imola, nella quale ha trionfato Jonathan Giacon al volante della Civic TCR marchiata Tecnodom ed alimentata a carburante Magigas, bravissimo a resistere alle pressioni messegli a ripetizione da Eric Scalvini, impegnato al volante di quella della MM Motorsport.

I due hanno tagliato il traguardo divisi da appena 0"138, mentre il podio viene completato dalla Opel Astra TCR dell'altro Giacon in gara, il fratello Kevin, alfiere del team Gruppo Piloti Forlivesi, anche lui alle prese con un gruppetto di inseguitori molto agguerriti capitanati dalla Honda Civic TCR del britannico Finlay Crocker (VFR Racing), il quale è quarto davanti alla Alfa Romeo Giulietta TCR dello svedese Joakim Darbom (V-Action).

Sesto Max Mugelli con l'Audi RS 3 LMS TCR della Pit Lane Competizioni, mentre la prima delle SEAT León TCR in gara è settima grazie a Giuseppe Montalbano. Buona rimonta dal fondo dello schieramente per Massimiliano Gagliano (Pit Lane Competizioni) con la sua Volkswagen Golf GTI TCR, le SEAT di Alex Campan e Daniele Verrocchio chiudono la Top10.

Nicola Baldan è solo undicesimo dopo che il pilota della Pit Lane Competizioni ha commesso l'errore di scattare in anticipo con la sua SEAT León TCR dalla pole position, perdendo già alcune posizioni dopo la curva 2-3 e poi dovendo scontare il Drive-Through comminatogli dai commissari.

Fra le Peugeot 308 Racing Cup della Classe TCT il trionfo se lo porta a casa Raimondo Ricci, che ha preceduto quelle condotte da Andrea Stassano e Alessando Vai.

Gara da dimenticare per le due stelle della TCR International Series, Stefano Comini e Giacomo Altoè, partiti dal 3° e 4° posto in griglia. Entrambi sono stati messi K.O. da un Plamen Kralev assolutamente fuori dalle righe, con il bulgaro della Kraf Racing che ha letteralmente speronato nel posteriore il giovane ragazzo della V-Action alla frenata del "Tamburello" dopo il via, spedendo l'Alfa Romeo Giulietta TCR #10 prima contro la SEAT di Baldan e poi nella via di fuga, causando anche l'ingresso della Safety Car.

Alla ripartenza, Kralev ha poi cercato di insidiare Comini (che alla "Villeneuve" aveva perso due posizioni nel tentativo di attacco a Giacon) andando ripetutamente con la sua Audi RS 3 LMS TCR contro la Subaru WRX STI TCR dello svizzero portacolori della Top Run, costretto alla resa al "Tamburello" per i danni riportati dalla sua vettura in un fuori pista. Kralev è inevitabilmente stato punito dai commissari con 20" di Stop & Go per guida pericolosa, scontati quando era terzo e crollato così in 14a piazza.

TCR Italy - Imola: Gara 1

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati TCR Italia , TCR
Evento Imola
Sub-evento Sabato
Circuito Imola
Piloti Eric Scalvini , Jonathan Giacon , Kevin Giacon
Team Gruppo Piloti Forlivesi , Tecnodom Sport , MM Motorsport
Articolo di tipo Gara