Meloni e Tresoldi conquistano il titolo in 1^ Divisione

Gli alfieri W&D conquistano il secondo titolo di categoria. Gené trionfa in Gara 2

Meloni e Tresoldi conquistano il titolo in 1^ Divisione
Partenza Gara 2: Jordi Gene Guerrero ,Seat Motorsport Italia, Seat Leon Racer-TCR #103 al comando
Partenza Gara 2: Jordi Gene Guerrero ,Seat Motorsport Italia, Seat Leon Racer-TCR #103 al comando
Jordi Gené Guerrero, Seat Motorsport Italia, Seat Leon Racer-TCR #103
Il vincitore di Gara 2 Jordi Gené Guerrero, Seat Motorsport Italia
BMW M3 E46 #1 Paolo Meloni, Massimiliano Tresoldi, W & D Racing Team
BMW M3 E90 #3 Stefano Valli e Vincenzo Montalbano, Zerocinque Motorsport - Gruppo Piloti Forlivesi
BMW M3 E46 #1 Paolo Meloni e Massimiliano Tresoldi, W & D Racing Team, davanti alla BMW M3 E46 #2 Wa
Cinquone #14 Mario Ferraris e Matteo Milani, Romeo Ferraris
Honda Civic Type R B 24h 2.0 #205 Samuele Piccin e Omar Paravati, A.S.D. Super 2000

Paolo Meloni e Max Tresoldi hanno conquistato il titolo di categoria al Mugello grazie al terzo posto conquistato in Gara 2 ed il contestuale ritiro dei rivali Valli e Montalbano. 

Allo start di gara 2, il poleman Gené conserva il primato nonostante l'incursione del Cinquone di Milani che si accoda secondo davanti ad Albanese, Valli e Meloni. Il sorpasso della neocampionessa Seat non si lascia attendere ed al secondo passaggio sulla san Donato si insedia in seconda posizione.

Nelle battute iniziali si accende la lotta per il sesto posto con Roberto Del Castello che deve gestire gli attacchi di Palazzo, mentre nella Seconda Divisione Filippo Zanin precede Paravati, Malatesta, Bellin ed Arduini quinto in rimonta. Alle loro spalle, invece, la Clio di Montalbano finisce la gara nel tentativo di attacco sulla BMW di Alberto Fumagalli al secondo giro.

L'attenzione è però tutta nella lotta per il titolo di Prima Divisione con Meloni che prova in più occasioni il sorpasso su Valli, quarto assoluto. L'operazione riesce al nono giro con una manovra da incorniciare ad opera del pilota W&D alle Arrabbiate. Al sesto giro è bagarre per il terzo posto di Seconda Divisione con Malatesta che cede a Bellin e poco dopo ad Arduini, mentre per il sesto posto la spunta Facchinetti su De Luca costretto al testacoda.

Al momento delle soste arriva il colpo di scena con il ritiro della BMW di Valli e Montalbano costretti così a rinunciare definitivamente alla lotta al titolo per il cedimento della leva del cambio. Il secondo stint restituisce così una nuova classifica con Gené che ora vede alle sue spalle Tresoldi, Albanese, Ferraris, Massimo Zanin e Luli Del Castello, mentre in Seconda Divisione Filippo Zanin conserva il primato sulla Citroen di Pirovano ed a seguire Samuele Piccin, Bellin, Malatesta e Moccia, sesto di categoria davanti a Camillo Piccin.

Tresoldi pensa al campionato e dopo aver subito il sorpasso della Albanese, non oppone resistenza al sorpasso di Ferraris e della BMW gemella guidata da Massimo Zanin che poco dopo passa terza assoluta per il ritiro del Cinquone.

In testa restano così le due Leon Racer di Genè ed Albanese e le due M3 di Zanin e Palazzo. Questo, però, fino al 23esimo giro perché per un improvviso rallentamento della pilota Seat, le BMW della W&D salgono al secondo e terzo posto assoluto. A tre giri dalla fine arriva invece il secondo posto di seconda Divisione di Samuele Piccin ai danni di Pirovano, così terzo.

 

CITE - Mugello - Gara 2

condivisioni
commenti
Vittoria in Gara 1 e titolo per Valentina Albanese!
Articolo precedente

Vittoria in Gara 1 e titolo per Valentina Albanese!

Prossimo Articolo

Campionato Italiano Turismo: finisce l'era Endurance

Campionato Italiano Turismo: finisce l'era Endurance
Carica commenti