Sarà grande equilibrio anche ad Adria?

Sarà grande equilibrio anche ad Adria?

Le prime quattro gare della stagione 2010 hanno regalato altrettanti vincitori

Sarà domenica 20 giugno sulla pista veneta dell’Adria International Raceway il terzo dei sette appuntamenti in cui si articola il Campionato Italiano turismo Endurance. Si inizierà domani, venerdì 18 giugno, con le operazioni di verifica e poi un turno di prove libere da 30 minuti dalle 17,30. Sabato 19 ancora una sessione di prove libere alle 9,40, poi alle 14,50 le qualifiche che determineranno la griglia di partenza delle due gare. Domenica 20 giugno le sfide decisive sui 2.702 metri del circuito veneto, gara 1 alle 9 aprirà la giornata dell’ACI-CSAI Racing Weekend, mentre alle 14,20 si svolgerà gara 2, entrambe con la formula del mini endurance sui 48 minuti più un giro. Tra i momenti più esaltanti ci sarà il cambio pilota e la sosta obbligatoria ai box verso metà corsa. Entrambe le gare, come di consueto saranno trasmesse in diretta TV su Nuvolari, sul digitale terrestre o sul canale 218 della piattaforma Sky. Quattro vittorie diverse nelle prime quattro gare la dicono lunga sull’agonismo che si respira nel CITE. Paolo Meloni su BMW M3E92 della W&D, il campione in carica Roberto Colciago al volante della Seat Leon TFSI, l’esperto e sfortunato Piero Necchi su BMW M3 E92 e l’arrembante fiorentino Andrea Bacci con la BMW M3 E92, sono i primi quattro vincitori della stagione. Proprio il toscano della BMW comanda il campionato, grazie ad un secondo, un terzo ed un quarto posto. Con un secondo un terzo, e due quarti posti in gara, Valentina Albanese, altra guida ufficiale Seat, con la sua Leon è seconda in classifica di 1^ divisione. La pilota romana ha mostrato bravura ed aggressività, senza alcun timore reverenziale verso chi guida in prima divisione da più stagioni. Terzo è attualmente Colciago, con una vittoria all’attivo, poi una seconda ed una terza piazza, ma sul campione di Saronno pesa il ritiro nella prima gara per il cedimento di un semiasse. Anche l’alessandrino Piero Necchi è sempre stato protagonista con la BMW M3E92, ma anche sfortunato con tre ritiri, ripagati solo da una bella vittoria a Vallelunga. Attenzione puntata anche sul veneziano ormai milanese Daniele Mulacchiè, sempre capace di ottime prestazioni con la sua BMW M3E92, attualmente in 5^ posizione nella classifica del campionato. Anche l’altro sammarinese della W&D Walter Meloni arriva ad Adria con ambizioni di riscatto al volante della BMW M3E46 da 4000 cc., troppo spesso alle prese con delle fastidiose noie. Sempre più in confidenza con la nuova versione della Seat Leon, la Long Run è Luca Trevisiol, da solo per l’occasione, ma fiducioso nella versatilità della vettura di Seat Motorsport Italia studiata per le corse di durata. In seconda divisione Massimo Arduini e Giammaria Gabbiani comandano con la Honda Accord-GPS, grazie ad una vittoria due secondi ed un terzo posto, davanti a Davide Bertozzi e Alessandro Bernasconi su BMW E46, con due vittorie un secondo posto ed un ritiro. Poi il sammarinese della Zerocinque Stefano Valli anche lui su BMW 320, vincitore di gara 1 nell’appuntamento di Vallelunga. Nella categoria, dopo Misano, torna anche Ivan capelli che condividerà con Marco Coldani la Honda Civic Type-R. La 2^ divisione diesel è saldamente in mano ai veneti Carlo Mursia e Massimo Barbieri che con l’Alfa 156 della Rosso Alfa cercano paragoni nelle classi maggiori. Sempre in seconda divisione nella categoria Cup è Giorgio Fantilli in testa alla classifica davanti a Pietro Moretti, una sfida tra Alfa Romeo 147 Cup.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati TCR Italia
Articolo di tipo Ultime notizie