Andrea Bacci conquista gara 2 al Mugello

Andrea Bacci conquista gara 2 al Mugello

Il fiorentino vincitore sul circuito di casa davanti a Colciago e Meloni

Andrea Bacci su BMW M3 E 92 ha vinto gara 2 del Campionato Italiano Turismo Endurance sui 5.245 metri del Mugello Circuit. Il pilota fiorentino ha trovato le giuste regolazioni per la sua vettura che cura la struttura capitanata proprio dal pilota, durante le prove libere. Scattato dalla terza seconda fila in griglia, il driver di casa ha ottenuto la sua seconda vittoria stagionale dopo quella di Vallelunga e si è riscatto da un week end caratterizzato da un doppio ritiro a Imola. “Sono contento per me e per la squadra di questo importante risultato sulla pista di casa – ha dichiarato il vincitore – sono stato cauto nella prima parte di gara poiché le trazioni anteriori consumano maggiormente le gomme rispetto alle posteriori. Poi la perfetta sosta ai box senza penalità ha fato la differenza, sono uscito al comando ed ho difeso la posizione”. Week end con due secondi posti per il campione in carica di Seat Motorsport Italia Roberto Colciago, consapevole di poter chiedere tanto alla sua Leon TSI nella prima parte di gara, ma nella seconda parte sarebbe stato difficile portare attacchi per via della notevole usura delle gomme. Il pilota di Saronno è stato in testa, fino a metà gara, poi, complice il maggior tempo da trascorrere ai box per la penalità prevista dalle posizioni nelle gare precedenti, ha dovuto risalire la corrente all’uscita, fino ad un proficuo 2° posto. “Le trazioni anteriori costringono ad un maggior lavoro le gomme e d i freni su questo tracciato – ha detto Colciago – per cui nella seconda parte ho pensato ad accumulare il maggior numero di punti, anziché assumere eccessivi rischi”. Terzo sul podio anche in gara 2 l’inossidabile ed esperto sammarinese Walter Meloni, che ha concluso la trasferta toscana con due ottimi terzi posti al volante della BMW M3 E46 W&D “Era importante la strategia di gara su un tracciato lungo dove gomme ed assetto lavorano tanto – sono state le parole di Meloni – l’attesa è fondamentale senza pretendere troppo nelle battute iniziali. La sfortuna di paolo ha certamente agevolato tutto”. In quarta posizione il siciliano della W&D Vittorio Bagnasco che al volante della BMW con la quale comanda in solitaria la categoria fono a 3.300 cc., in gara 2 ha avuto la meglio in altro appassionante e serrato duello con il veneto di Seat Motorsport Italia Luca Trevisiol al volante della versione Long Run della Leon, con la quale si avvicina sempre più alla vetta della classifica assoluta. In gara 1 Trevisiol aveva preceduto Bagnasco. In gara 2 il duello è durato per l’intera gara ed il siciliano ha avuto qualche brivido quando una piccola penalità presa per un’uscita anticipata dai box, sembrava poter compromettere il risultato. Altra doppietta quella in seconda divisione con due vittorie per il sammarinese della Zerocinque Motorsport Stefano Valli, che ha concluso gara 2 in 6^ posizione, perfettamente assecondato dalla BMW 320 con il fresco e sviluppato motore. Valli ha preceduto sotto la bandiera a scacchi i leader della PAI Alessandro Bernasconi e Davide Bertozzi anche loro su BMW 320. Per il milanese e l’emiliano, dopo l’errore di calcolo di ieri durante la sosta ai box, in gara 2 una imperfezione nella seconda parte di gara, li ha privati dell’attacco alla vetta di categoria, della quale comunque rimangono leader. Ottavo posto per il veneto della Pro Motor Sport Massimo Zanin, che ha risalito la corrente dal 13° posto in griglia al volante della BMW 320 ed ha preceduto il dominatore della classe Cup Giorgio Fantilli su Alfa 147 Cup, autore di una bella gara ed Italo Finco che ha completato la top ten con la seconda BMW 320 della Zerocinque Motorsport. Nelle prime battute di gara dopo lo start Valentina Albanese, scattata dalla seconda fila, era in lotta per il terzo posto quando è uscita sulla sabbia alla “Borgo San Lorenzo” perdendo alcune posizioni, poi un contatto con Conte su BMW ha causato il ritiro per entrambi. Ritirato il vincitore di gara 1 Paolo Meloni per un semiasse rotto, mentre la rottura del motore della Honda Accord in gara 1 non ha permesso di disputare la seconda corsa ai milanesi della GPS Massimo Arduini e Gianmaria Gabbiani.

Campionato Italiano urismo Endurance - Mugello - Gara 2

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati TCR Italia
Piloti Andrea Bacci
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag tuning