TCR DSG: Volpato e Almeida vincono con furbizia a Misano

condivisioni
commenti
TCR DSG: Volpato e Almeida vincono con furbizia a Misano
Di:

Doppietta della Elite Motorsport in Romagna con successo della Golf #65 che sfrutta un pit-stop anticipato in regime di Safety Car per balzare in testa e beffare i colleghi Altoè-De Matteo. Barri-Dionisio terzi e penalizzati, Top5 per le Audi di BF e Tecniengines.

Gabriele Volpato e Rodrigo Almeida sono i vincitori del primo round del TCR DSG Endurance che ha visto i piloti delle serie di Italia ed Europa combattere assieme sul tracciato di Misano.

Solo 9 vetture hanno preso parte alla gara di 2h che ha inaugurato il campionato 2020 riservato alle TCR dotate di cambio di serie DSG e la coppia della Elite Motorsport è stata bravissima a sfruttare l'occasione presentatasi nelle fasi iniziali per adottare una strategia che si è rivelata beffarda per i rivali.

Al via il poleman Ermanno Dionisio non ha avuto un buono spunto e Alfredo De Matteo ne ha immediatamente colto l'opportunità per passare in testa con la Volkswagen Golf GTI #63 della Elite Motorsport superando l'Audi RS 3 LMS #3.

Subito scintille tra le Golf di Volpato e Gabriele Giorgi (NOS Racing) per il terzo gradino del podio, con quella #64 di Luciano "Linos" Linossi (Elite Motorsport) in agguato superando l'Audi RS 3 LMS #69 di Ronnie Valori (BF Motorsport).

De Matteo ha cercato di imporre il proprio ritmo scappando via, Giorgi invece si è sbarazzato di Dionisio, che ha mostrato un passo inferiore ai rivali, tant'è che Volpato lo ha sopravanzato al giro sette.

Qui si è verificato l'episodio chiave che di fatto ha deciso le sorti della gara perché al "Curvone" la Golf di Giorgi è finita in sottosterzo nella ghiaia senza che il portacolori della NOS Racing potesse evitare l'impatto con le barriere.

L'inevitabile ritiro (che costa anche il turno di guida a Cosimo Barberini) decreta l'ingresso della Safety Car e qui colgono la palla al balzo Volpato, Dionisio e Nicola Novaglio con la quarta Golf della Elite Motorsport per effettuare la prima delle due soste obbligatorie.

Le carte sono completamente rimescolate perché alla ripartenza De Matteo è davanti a Linossi e all'Audi RS 3 LMS #22 della Tecniengines condotta da Piero Necchi, e il pilota #63 della Elite fugge di nuovo, consapevole di dover allungare su chi invece la sosta l'ha già fatta.

Il leader rientra al giro 25 cedendo il volante al compagno di squadra Alessandro Altoè e la gara vede le posizioni alternarsi nuovamente fra chi è in vantaggio coi pit-stop e chi sta cercando di recuperare.

Non va per niente bene al Team Italy perché Dionisio riporta un problema all'anteriore sinistra e deve anticipare la sosta per lasciare il posto a Giacomo Barri, con una infrazione però durante la fermata che vede i commissari infliggere un Drive Through all'equipaggio della Audi #3 nonostante Barri avesse iniziato a spingere come un dannato per ricucire lo strappo dai rivali.

Volpato rientra dando spazio al 16enne Rodrigo Almeida, che a 25' dal termine si ritrova primo appena Altoè rientra in pit-lane per l'ultimo stint del collega De Matteo, il quale torna in pista con un ampio distacco dal pilota del Mozambico.

Posizioni congelate e Almeida taglia il traguardo festeggiando sotto al muretto della Elite Motorsport, che torna a casa con la doppietta perché Altoè-De Matteo sono comunque secondi.

Il podio viene completato dall'Audi di Barri-Dionisio, mentre in Top5 ci sono anche le RS 3 LMS di Palanti-Valori e di Piero ed Edoardo Necchi con un giro di ritardo.

Nel corso della gara la coppia ungherese della Zengő Motorsport formata da Csaba Tóth e Szabolcs Ga'l porta la propria Cupra nero-verde in sesta piazza beneficiando dei K.O. delle altre Volkswagen preparate dalla Elite Motorsport con sopra Linossi e Diego Cassarà, e Novaglio.

TCR DSG Endurance Italy/Europe - Misano: Gara

Cosimo Barberini nel TCR DSG Endurance Europe

Articolo precedente

Cosimo Barberini nel TCR DSG Endurance Europe

Prossimo Articolo

TCR DSG: cancellata la tappa europea di Brno

TCR DSG: cancellata la tappa europea di Brno
Carica commenti