Trionfo di Giovanni e Alessandro Altoè a Monza, Dindo Capello rimonta fino al secondo posto

condivisioni
commenti
Trionfo di Giovanni e Alessandro Altoè a Monza, Dindo Capello rimonta fino al secondo posto
Di:
06 apr 2019, 15:02

La coppia della Cupra è perfetta nelle 2h di gara, dove la stella di Le Mans recupera nel secondo stint dopo le difficoltà di Guida, mentre Barberini e Carlotta Fedeli sono terzi davanti all'ottimo Russo e ai fratelli Sciaguato. Beffa per Barri/Dionisio, peccato per Gurrieri.

E' un successo di famiglia quello conquistato da Giovanni e Alessandro Altoè nella gara del TCR DSG Endurance di Monza, dove zio e nipote si sono imposti al termine del primo round del campionato italiano 2019 riservato alle vetture turismo con cambio di serie.

La coppia della Scuderia Del Girasole è stata perfetta gestendo al meglio la Cupra con la quale Giovanni era partito molto bene, piazzandosi all'inseguimento del poleman Dindo Capello, che con la sua Audi RS 3 LMS nelle prime fasi aveva dettato legge dopo alcuni giri con sorpassi e contro-sorpassi con il Campione Europeo DSG.

Allo spegnimento dei semafori, a dir la verità, la loro compagna di squadra Carlotta Fedeli aveva superato entrambi con un grandissimo spunto, poi la romana ha nuovamente ceduto le posizioni ai due cercando di mantenere il suo ritmo prima di lasciare il volante al collega Cosimo Barberini.

E proprio il cambio piloti nella girandola dei pit-stop ha fatto la differenza sull'esito della gara perché Giovanni e Alessandro sono riusciti a mantenere un passo competitivo, cosa che invece Nicola Guida non ha garantito subentrando a Capello, anche per via di una macchina nervosa e pesante, come lui stesso ha lamentato una volta sceso dall'abitacolo.

Nel frattempo la Fedeli ha fatto posto a Barberini, ma i due hanno commesso una infrazione durante la sosta incappando in una penalità di 6"3 sul cronometro che alla fine consentono a Capello di tornare al secondo posto. Dindo si era ritrovato a dover rimontare addirittura dal sesto, ma l'ultimo stint della stella di Le Mans è stato a dir poco fantastico, il che gli ha consentito di sopravanzare chi lo precedeva e di festeggiare una meritata piazza d'onore.

Chi mastica amarissimo è invece Giacomo Barri, che dopo aver dato il cambio a Ermanno Dionisio è risalito velocemente fino ad arrivare alle spalle della Cupra degli Altoè. Purtroppo per lui, il portacolori della BF Motorsport è incappato in sanzioni multiple che alla fine gli hanno aggiunto 25" sul tempo di gara, facendo crollare la sua Audi RS 3 LMS al sesto posto.

Davanti a lui troviamo invece le Cupra della BD Racing affidate a Roberto Russo e ai fratelli Guido e Nicola Sciaguato. Se per la coppia di famiglia si è trattata di una rimonta addirittura dal fondo dello schieramento, per il veterano lombardo la "sfacchinata" è stata da solista, il che gli ha consentito di avere un passo costante per tutte le due ore concludendo ai piedi del podio.

Buona prova anche per Andrea Mabellini e Michele Imberti, i migliori delle Volkswagen Golf GTI, autori di un settimo posto con quella della Elite Motorsport, seguiti da quella della NOS Racing con sopra Nicolò e Massimiliano Pezzuto e dall'Audi RS 3 LMS di Sandro Pelatti e Gabriele Volpato (Scuderia del Girasole), in crisi coi freni nel finale.

Completa la Top10 la Cupra della BF Motorsport condotta da Riccardo Ruberti e Roberto Verrocchio.

Peccato invece per Raffaele Gurrieri, K.O. proprio mentre stava per fermarsi e cedere il volante al suo compagno Simone Patrinicola: il pilota della Scuderia del Girasole ha riportato la rottura del radiatore della sua Volkswagen a causa di un sasso che lo ha sfondato.

TCR DSG Endurance - Monza: Gara

Prossimo Articolo
Dindo Capello piede pesantissimo a Monza, vittoria di forza nella Gara Sprint "Sfida" con l'Audi!

Articolo precedente

Dindo Capello piede pesantissimo a Monza, vittoria di forza nella Gara Sprint "Sfida" con l'Audi!

Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie