Zimmermann: "La differenza la fanno pilota e squadra, io voglio vincere"

Il 20enne tedesco quest'anno è stato ingaggiato dalla Target Competition per correre con una nuova Audi RS 3 LMS TCR, ma nonostante la giovane età le idee sono ben chiare su cosa c'è da fare per raggiungere gli obiettivi.

Zimmermann: "La differenza la fanno pilota e squadra, io voglio vincere"
Tim Zimmermann, Audi S3 TCR, Target Competition
Tim Zimmermann, Audi S3 TCR, Target Competition
Tim Zimmermann, Audi S3 TCR, Target Competition
Tim Zimmermann, Audi S3 TCR, Target Competition
La Target Competition ingaggia Tim Zimmermann
Tim Zimmermann
Tim Zimmermann
Podium: race winner Josh Files, Target Competition, SEAT Leon TCR, second place Bas Schouten, ST Mot
Livrea dell'Audi RS 3 LMS TCR di Tim Zimmermann

Tim Zimmermann ha già un pensiero fisso in testa: la vittoria in ADAC TCR Germany Series con la nuovissima Audi RS 3 LMS TCR.

Il 20enne è appena approdato alla Target Competition, che per il 2017 gli ha messo a disposizione la nuovissima auto tedesca con la quale ha già iniziato a famigliarizzare nei test svolti ad Adria e Barcellona.

"In questo periodo ho anche da seguire i miei studi, ma le mie attenzioni sono praticamente tutte rivolte al lavoro in pista - dice il giovanissimo tedesco - In Target Competition mi sono trovato benissimo fin dal primo giorno, è una grande famiglia molto unita. Dagli ingegneri, a Walter Gummerer, che il nostro capo, fino a sua moglie che si occupa del catering. E' incredibile vedere come tutti si conoscano bene e abbiano piacere di stare assieme per lavorare. Mi sento in buone mani, anche perché qui c'è una gran voglia di vincere".

Nelle prime prove, Zimmermann si è buttato a capofitto sullo sviluppo dell'Audi, affiancato dal suo ingegnere Albert Deuring, che in passato ha lavorato con la casa dei quattro anelli nel DTM.

"Lui sa tutto, è il nostro asso nella manica. Decide cosa dobbiamo provare, poi sta a me, in quanto pilota, a dover dare le indicazioni. Siamo ad inizio stagione ed è normale che si debba capire come far funzionare la vettura".

"Per quanto riguarda la messa a punto, io sono colui che dà i riferimenti e che a fine giornata ha il potere di aver fatto crescere non solo la macchina, ma anche la squadra. Sono convinto che non esistano auto che vadano male, ma piloti e team non in grado di farle funzionare a dovere. Quando questi due vanno d'accordo e lavorano per bene, ecco che i tempi sul giro iniziano ad essere positivi".

A questo punto, viste le premesse, è lecito pensare al titolo, cosa che Zimmermann sta facendo fin dal primo giorno che ha firmato per correre con la RS 3 della Target.

"Il titolo deve essere un obiettivo per chiunque corra in un campionato, altrimenti non ha senso iscriversi. Con Target ed Audi formiamo un pacchetto che ci dà questa possibilità, voglio vincere la TCR tedesca e farò di tutto per farcela. So che non sarà semplice perché siamo in tanti, con almeno sei o sette concorrenti temibilissimi. Io debbo tentare di essere fra questi fin dalle qualifiche. Se dovessi piazzarmi nelle posizioni di vertice, allora sarei già a buon punto per le gare".

 

condivisioni
commenti
Sebastian Steibel debutta al volante di una VW Golf

Articolo precedente

Sebastian Steibel debutta al volante di una VW Golf

Prossimo Articolo

Goede, Thoma e Wolfe completano il sestetto del Team Engstler

Goede, Thoma e Wolfe completano il sestetto del Team Engstler
Carica commenti