Magny-Cours, Libere 2: Fernandez si conferma al top

Lo spagnolo della Honda Pata ritocca il record della pista, ma Rinaldi e Razgatlioglu sono vicinissimi

Augusto Fernandez sembra davvero deciso a provare a prendersi la sua prima vittoria nell'Europeo Superstock 600 proprio nella tappa conclusiva di Magny-Cours. Nella seconda sessione di prove libere lo spagnolo della Honda Pata ha concesso il bis del miglior tempo di stamani, realizzando anche il nuovo primato ufficioso del tracciato francese in 1'43"888.

Per lui comunque si profila una sfida interessante, visto che nella sua scia ci sono almeno un paio di avversari che non saranno affatto facili da battere. A partire da Michael Ruben Rinaldi, fresco della sua prima affermazione a Jerez, che in Francia vorrà sicuramente provare a ripetersi e che in questa FP2 ha piazzato la sua Kawasaki del San Carlo Team Italia a soli 77 millesimi dal battistrada.

Attenzione poi al campione Toprak Razgatlioglu: piano piano il pilota turco si sta mettendo alle spalle l'infortunio alla clavicola rimediato in estate ed ha firmato il terzo tempo a soli 129 millesimi dalla vetta. Dietro di lui, ma leggermente più distanziati, troviamo poi Niki Tuuli ed Andrea Tucci a completare la top five ed il quadro dei piloti racchiusi in meno di mezzo secondo.

Si conferma in un buon momento di forma anche il pilota locale Hugo Clere, autore del sesto tempo davanti all'ucraino Ilya Mikhalchik e ad un Axel Bassani ancora una volta capace di andare ad inserire la sua Kawasaki nella top ten. Impresa riuscita anche a Riccardo Caruso, che si trova proprio alle sue spalle.

Nella zona punti virtuale c'è poi spazio anche Luca Vitali ed Alessandro Zaccone, rispettivamente accreditati dell'11esimo e del 14esimo crono, mentre gli altri ragazzi di casa nostra sono purtroppo più attardati.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Superstock 600
Piloti Michael Ruben Rinaldi , Toprak Razgatlıoğlu
Articolo di tipo Prove libere