Jerez, Libere 1: doppietta tricolore con Rinaldi e Stirpe

Jerez, Libere 1: doppietta tricolore con Rinaldi e Stirpe

Partono bene i ragazzi di casa nostra anche se cade Caricasulo. Stupisce vedere Razgatlioglu solo 19esimo

Dopo la Stock 1000, gli italiani si sono messi in evidenza anche nel turno inaugurale dell'Europeo Superstock 600 a Jerez de la Frontera. Il più veloce è stato Michael Ruben Rinaldi, autore di un crono di 1'46"452 con la Kawasaki del San Carlo Team Italia.

Alle sue spalle, a sorpresa, l'unico in grado di infrangere la barriera è stato Davide Stirpe, che con il suo 1'46"867 paga però oltre quattro decimi. E' addirittura a sette decimi invece il terzo in classifica, ovvero lo spagnolo Augusto Fernandez del Pata Honda Junior Team.

Tra la terza e la quinta piazza sono però tutti racchiusi nello spazio di appena 17 millesimi, con a seguire l'altro portacolori del San Carlo Team Italia, Andrea Tucci, ed il finlandese Niki Tuuli, migliore tra i piloti Yamaha. Sesto crono, ma ad oltre un secondo, per l'altro italiano Axel Bassani.

Top ten poi anche per Luca Vitali e Stefano Casalotti, che hanno occupato rispettivamente l'ottava e la nona posizionje, con Riccardo Caruso che invece è rimasto fuori per un soffio, chiudendo con l'11esima prestazione. 13esimo poi c'è Massimiliano Spedale, con Alessandro Zaccone 15esimo.

Molto in sordina l'avvio del campione in carica Toprak Razgatlioglu, che non è andato oltre al 19esimo crono, distanziato addirittura di 2"5. In salita pure la sessione di Federico Caricasulo, che è subito nella sua scia: l'italiano è caduto dopo appena tre giri.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Superstock 600
Piloti Davide Stirpe , Michael Ruben Rinaldi
Articolo di tipo Ultime notizie