Eddi La Marra ottiene la pole a Misano

Brutta caduta per Bryan Staring

Eddi La Marra ottiene la pole a Misano
In una seconda sessione di qualifiche ufficiali inframezzata a 22 minuti dal termine dall’esposizione della bandiera rossa per soccorrere lo sfortunatissimo Bryan Staring, caduto all’altezza della curva del “Rio”, Misano Adriatico ha riportato in pole position per questo quarto round della Superstock 1000 FIM Cup 2012 la Ducati 1199 Panigale grazie a Eddi La Marra, già poleman all’esordio con la nuova super-sportiva di Bologna ad Imola, bravo a ripetersi con un significativo 1’39″634. Portacolori del Team Italia FMI e schierato dal Barni Racing, La Marra ha preceduto di un soffio, 67 millesimi, l’ex campione Europeo Superstock 600 Jeremy Guarnoni, passato/tornato a partire da questo week-end al team MRS Racing di Adrien Morillas sempre in sella ad una Kawasaki Ninja ZX-10R condotta nei primi 3 round da Loris Baz, promosso a tempo-pieno nel Mondiale Superbike con la formazione ufficiale di Akashi. Qualifiche prevedibilmente combattute con addirittura 13 piloti racchiusi in poco meno di 9 decimi, con la prima fila decisa a suon di millesimi di secondo. Accanto al poleman La Marra e a Jey Guarnoni domani scatterà Michele Magnoni, 3° in griglia e nel campionato 2010, al rientro nella FIM Cup iscritto da wild card con la BMW S1000RR del rinnovato team G.M. Racing, in grado di precedere i compagni di marca Lorenzo Baroni (4°, BMW Motorrad Italia) e Markus Reiteberger (5°, Team alpha Racing). Scatteranno dalla seconda fila invece i primi due piloti della classifica di campionato con il leader Lorenzo Savadori 6° con la seconda Ducati 1199 Panigale del Barni Racing Team Italia, di un soffio davanti a Sylvain Barrier, non al meglio per l’infortunio alla spalla rimediato a Monza. I vincitori dei primi tre round si ritroveranno nel gruppo di inseguitori composto anche da Marco Bussolotti, 8° con la Ducati 1098R del SK Energy Racing Team, seguito nell’ordine da Fabio Massei (9°, Honda Ten Kate Junior, protagonista di una scivolata) e dall’esordiente sudafricano David McFadden, capoclassifica del campionato nazionale Superbike, convocato all’ultim’ora dal Team Pedercini per sostituire Guarnoni passato a MRS Racing. Di un soffio fuori dalla top-10 Federico Dittadi, undicesimo con la migliore Aprilia RSV4 APRC dello schieramento di partenza indossando i colori del Team Riviera, a seguire Domenico Colucci (16° con la BMW del Play Racing Team), i fratelli Matteo e Tommaso Gabrielli rispettivamente in 19esima e 25esima posizione, chiude 24esimo Riccardo Fusco (BMW Techno Team), più staccati Massimo Parziani (27esimo su Aprilia RSV4 APRC del M.V. Racing) e Federico Mandatori Biaggi, 29esimo con la Suzuki del Team 3. La gara domani alle 10:30 locali a precedere la prima manche del Mondiale Superbike.

Superstock 1000 - Misano - Qualifiche

condivisioni
commenti
Jeremy Guarnoni vola a Misano
Articolo precedente

Jeremy Guarnoni vola a Misano

Prossimo Articolo

Grande vittoria di Sylvain Barrier a Misano

Grande vittoria di Sylvain Barrier a Misano
Carica commenti