Vince Guarnoni, ma Barrier è campione in anticipo

I piloti francesi fanno da padroni a Magny-Cours: a quello della BMW basta il quarto posto

Vince Guarnoni, ma Barrier è campione in anticipo
Jeremy Guarnoni si è tolto la bella soddisfazione di vincere la gara di casa della Coppa del Mondo Superstock 1000, a Magny-Cours. La bella prestazione del pilota della Kawasaki è stata offuscata però dal connazionale Sylvain Barrier, che con il quarto posto ottenuto in Francia ha conquistato il suo secondo titolo consecutivo con una prova d'anticipo. Anche oggi, come spesso è accaduto in questa stagione, ci siamo trovati di fronte ad una gara accorciata a sole nove tornate a causa dell'esposizione della bandiera rossa dovuta ad un incidente che ha fatto gelare il sangue a tutti gli spettatori e agli addetti ai lavori. Nel corso del terzo giro Christoffer Bergman ha perso il controllo della sua ZX-10R in fondo al rettilineo che conduce alla staccata del tornantino Adelaide ed è andato a sbattere quasi frontalmente contro il muretto: per qualche secondo è rimasto a terra privo di conoscenza, ma poi si è ripreso e le indicazioni che arrivano sulle sue condizioni sono rassicuranti, visto che si parla solo di una frattura ad un polso e di tante contusioni. Dopo questi attimi di apprensione la corsa è ripartita con Guarnoni a fare da padrone fin da subito. Il pilota transalpino ha infatti condotto le operazioni per ognuna delle nove tornate previste, con il solo Niccolò Canepa a provare a contrastarlo nei primi passaggi, prima di arrendersi a tagliare il traguardo in seconda piazza con la sua Ducati, conservando lo stesso piazzamento anche in campionato. Terzo gradino del podio per l'altro italiano Lorenzo Savadori, che con la sua Kawasaki ha approfittato della prudenza di Barrier: il portacolori della BMW ha badato soprattutto a portare a casa i punti necessari a chiudere i conti, battagliando con la Kawasaki di Leandro Mercado e con la Ducati di Ondreji Jezek, ma senza prendere troppi rischi. Continuando a parlare dei nostri, nella top ten si è piazzato anche Fabio Massei, nono alla bandiera a scacchi.

Superstock 1000 - Magny-Cours - Gara

Superstock 1000 - Classifica campionato

condivisioni
commenti
Guarnoni firma la pole del venerdì a Magny-Cours
Articolo precedente

Guarnoni firma la pole del venerdì a Magny-Cours

Prossimo Articolo

Jeremy Guarnoni ancora in vetta anche nelle Libere 3

Jeremy Guarnoni ancora in vetta anche nelle Libere 3
Carica commenti