Jeremy Guarnoni reagisce ancora nelle Libere 2

Il francese della Kawasaki salta davanti a Barrier, mentre La Marra rimane piuttosto indietro

Jeremy Guarnoni reagisce ancora nelle Libere 2
Continua il duello tutto francese al comando della tappa conclusiva della Coppa del Mondo Superstock 1000, a Magny-Cours. Dopo avergli ceduto la vetta della classifica nella Q1 di ieri, questa mattina Jeremy Guarnoni ha nuovamente risposto a Sylvain Barrier nella seconda sessione di prove libere, piazzando in cima alla classifica la sua Kawasaki. Il pilota transalpino ha girato in 1'41"574, staccando di circa tre decimi il rivale della BMW, che si è presentato alla gara di casa con i galloni di leader della classifica. In terza posizione recupera colpi Bryan Staring, anche se comunque paga quasi sette decimi con la sua Kawasaki del Team Pedercini. La top five poi si completa con Markus Reiterberger e Matthieu Lussiana, invece il diretto inseguitore di Barrier, ovvero Eddi La Marra, non è riuscito a fare meglio del settimo riferimento cronometrico, staccato di circa 1"1. Evidentemente la Ducati 1199 Panigale non sembra proprio digerire il tracciato francese, visto che anche la moto gemella di Lorenzo Savadori non è andata oltre al nono tempo. E le cattive notizie non sono finite per l'italiano, perchè davanti a lui c'è anche l'altra BMW del debuttante Greg Gildenhuys è davanti a lui.

Superstock 1000 - Magny-Cours - Libere 2

condivisioni
commenti
Barrier risponde a Guarnoni nella Q1 di Magny-Cours
Articolo precedente

Barrier risponde a Guarnoni nella Q1 di Magny-Cours

Prossimo Articolo

Barrier e La Marra appaiati in prima fila

Barrier e La Marra appaiati in prima fila
Carica commenti