Barrier risponde a Guarnoni nella Q1 di Magny-Cours

Il leader del campionato si prende la pole provvisoria per appena 41 millesimi. Più staccati tutti gli altri

Barrier risponde a Guarnoni nella Q1 di Magny-Cours
Carica lettore audio
Il derby francese che ha animato le libere di questa mattina si è riproposto anche pomeriggio nel primo turno di prove ufficiali del round conclusivo della Coppa del Mondo Superstock 1000, a Magny-Cours. Se stamani era stata la Kawasaki di Jeremy Guarnoni a dettare il ritmo, dopo pranzo è arrivata la risposta del leader del campionato Sylvain Barrier, che in sella alla sua BMW ha stampato un tempo di 1'42"633, staccando di 41 millesimi proprio il connazionale, che ormai però è tagliato fuori dalla corsa al titolo. Un grande inizio per i due piloti di casa, che hanno rifilato distacchi abissali a tutta la concorrenza, a partire da Markus Reiterberger e dal rookie Greg Gildenhuys, che con le loro S1000RR vanno a completare una prima fila provvisoria a forti tinte BMW. Solo quinto, staccato di ben 1"2, il diretto inseguitore di Barrier nella classifica del campionato, ovvero il ducatista Eddi La Marra, che comunque ha saputo fare meglio di Bryan Staring, appena nono ad 1"5 con la sua Kawasaki. Per quanto riguarda gli altri italiani, Lorenzo Savadori è settimo con la seconda Ducati 1199 Panigale del Team Barni, mentre Fabio Massei, che era stato terzo in mattinata, è precipitato in 11esima piazza. Massimo Parziani, infine, completa il gruppo in 26esima posizione con la sua Aprilia.

Superstock 1000 - Magny-Cours - Qualifica 1

condivisioni
commenti
Bryan Staring sorprende all'ultimo giro Syvain Barrier
Articolo precedente

Bryan Staring sorprende all'ultimo giro Syvain Barrier

Prossimo Articolo

Jeremy Guarnoni reagisce ancora nelle Libere 2

Jeremy Guarnoni reagisce ancora nelle Libere 2
Carica commenti