Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
MotoGP
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
6 giorni
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
6 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso

Lausitzring Libere 1-2: Scheib porta l’Aprilia davanti. Rinaldi non brilla

condivisioni
commenti
Lausitzring Libere 1-2: Scheib porta l’Aprilia davanti. Rinaldi non brilla
Di:
18 ago 2017, 13:29

Il pilota cileno beffa nel finale Tamburini, autore del miglior tempo nella mattinata. Tra i protagonisti anche Sandi, in difficoltà sia il leader di campionato che Razgatlioglu. Scivolata per Faccani.

Se il il primo turno di FP SBK ci aveva regalato un’Aprilia estremamente competitiva, la doppia sessione della STK 1000 ha confermato quanto la quattro cilindri di Noale si trovi a suo agio anche in versione superstock.

A chiudere la giornata con il miglior tempo combinato è stato infatti il cileno Maximilian Scheib che, a sette minuti dalla conclusione del turno, ha piazzato l’acuto fermando i cronometri sull’1’39”330. Il pilota Aprilia ha rischiato di venire beffato all’ultimo secondo da un ottimo Roberto Tamburini (Yamaha), miglior crono nella giornata, che nell’ultimo settore non è riuscito però a conservare il vantaggio accumulato, confermandosi comunque in grande forma.

Di rilievo anche la prestazione di Federico Sandi (BMW), terzo tempo a poco più di due decimi dal leader, e di Mike Jones, finalmente autore di una giornata convincente con la Panigale del team Aruba, quarto crono assoluto. Nell’elenco di chi ha brillato va inserito anche Luca Vitali (Aprilia), sesta posizione a meno di mezzo secondo, che ha sicuramente potenziale e moto per puntare alla prima fila.

Un po’ a sorpresa non sono stati protagonisti della giornata i due principali attori del campionato, ovvero Michael Ruben Rinaldi e Toprak Razgatlioglu. Il pilota Ducati è stato l’unico fra tutti i piloti scesi in pista a non migliorarsi, e il suo decimo tempo, a quasi 1” da Scheib, suona senza dubbio come un campanello d’allarme.

Il rovescio positivo della medaglia è che anche il suo principale avversario per il titolo è apparso in chiara difficoltà, riuscendo solo nella parte finale della sessione a risollevarsi grazie al tempo di 1’39”945, ultimo pilota a scendere sotto il muro dell’1’40”. Per entrambi ci sarà parecchio da lavorare per recuperare posizioni e prospettive da podio.

In conclusione c’è da rilevare anche l’undicesima prestazione cronometrica per Marco Faccani, ad oltre 1” dal miglior tempo. Il pilota del team BMW Althea, vincitore dell’ultima prova a Misano. È stato vittima anche di una scivolata per fortuna senza conseguenze.

Superstock 1000 - Lausitzring - Libere 1

Superstock 1000 - Lausitzring - Libere 2

Prossimo Articolo
Test conclusi per l’Aruba.it Racing Junior Team al Lausitzring

Articolo precedente

Test conclusi per l’Aruba.it Racing Junior Team al Lausitzring

Prossimo Articolo

Lausitzring, Qualifiche: Sandi in pole, prima fila per Rinaldi

Lausitzring, Qualifiche: Sandi in pole, prima fila per Rinaldi
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Superstock 1000
Autore Marcello Pollini