Raffaele De Rosa si prende Assen dopo ben tre partenze

Questa volta sono gli incidenti più del meteo a creare ostacoli ed il pilota del Team Althea è stato il più bravo a destreggiarsi tra le difficoltà, portandosi anche in testa alla classifica del campionato. Rinaldi terzo, brutto volo di Russo.

Buona la terza per Raffaele De Rosa: il pilota del Team Althea si è imposto nella gara di Assen della Coppa del Mondo Superstock 1000, disputata in condizioni d'asfalto miste e che ha richiesto la bellezza di tre partenze prima che il gruppo la potesse portare a termine.

In occasione della prima, Alessandro Andreozzi (poi vittima di un brutto highside anche nella gara decisiva) è stato vittima di un incidente alla prima curva e la sua Kawasaki è rimasta ferma in mezzo alla pista, imponendo alla direzione gara di esporre la bandiera rossa.

Ad onor del vero, la seconda partenza non c'è nemmeno stata, perché Luca Marconi ha rotto il motore della sua Yamaha nel giro di ricognizione, inondando d'olio la pista ed obbligando un ulteriore ritardo, oltre alla riduzione della distanza di gara a soli 9 giri.

Come detto, la terza partenza è stata quella buona e nelle prime fasi è stato il poleman Riccardo Russo a prendere le redini della corsa. Nello spazio di pochi giri però De Rosa si è rifatto sotto e lo ha scavalcato.

Per lui poi è stato tutto facile quando il connazionale della Yamaha è stato vittima di un brutto highside nella parte veloce della pista, per il quale è finito anche al centro medico per accertamenti, lasciando la sua BMW S1000RR solitaria in fuga.

A quel punto Raffaele ha solo dovuto gestire il margine che aveva sul gruppetto degli inseguitori, che ha visto la Kawasaki di Jeremy Guarnoni avere la meglio sulle Ducati di Michael Ruben Rinaldi e Marco Faccani nella volata per la seconda posizione.

La vittoria vale a De Rosa anche la leadership nella classifica del campionato a quota 41 punti, 5 in più rispetto a Rinaldi, con Tati Mercado, oggi solo nono, leggermente più distanziato. Meritano di essere sottolineati poi il quinto posto di Andrea Mantovani ed il sesto di Luca Salvadori, così come la rimonta di Luca Vitali, risalito dall'ultimo posto in griglia al 12esimo finale.

Pos. Pilota Moto Giri  Gap
1 Raffaele De Rosa BMW 9  
2 Jeremy Guarnoni Kawasaki 9 10.175
3 M.R.Rinaldi Ducati 9 10.475
4 Marco Faccani Ducati 9 11.439
5 Andrea Mantovani Yamaha 9 18.034
6 Luca Salvadori Aprilia 9 22.186
7 Wayne Tessels Kawasaki 9 26.267
8 Gregg Black Kawasaki 9 26.369
9 Leandro Mercado Ducati 9 26.652
10 Rob Hartog Kawasaki 9 26.746
11 Marc Moser Ducati 9 26.958
12 Luca Vitali BMW 9 32.512
13 Kevin Calia Aprilia 9 42.551
14 C.Ponsson Kawasaki 9 49.893
15 R.Mercandelli Kawasaki 9 49.993
16 A.Simoneschi Kawasaki 9 57.478
17 Gauthier Duwelz BMW 9 1'04.222
18 David McFadden Kawasaki 9 1'07.944
19 Bryan Staring Kawasaki 9 1'10.218
20 R.Tamburini Aprilia 9 1'10.554
21 Fabio Massei Yamaha 9 1'10.602
22 T.Finsterbusch Kawasaki 9 1'15.415
23 Eric Vionnet BMW 9 1'16.241
24 Sebastien Suchet Yamaha 9 1'25.460
25 F.Cavalli Kawasaki 9 1'27.915
26 Jed Metcher Kawasaki 9 1'33.594
27 F.Sanchioni Kawasaki 9 1'42.140
28 Marco Sbaiz Yamaha 8 1 Giro
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Superstock 1000
Piloti Raffaele De Rosa
Team Althea Racing
Articolo di tipo Gara