Donington, Libere 1 e 2: Tamburini e Reiterberger in appena 79 millesimi

condivisioni
commenti
Donington, Libere 1 e 2: Tamburini e Reiterberger in appena 79 millesimi
Lorenzo Moro
Di: Lorenzo Moro
25 mag 2018, 17:34

Le due BMW S1000RR di Tamburini e Scheib davanti a tutti al termine delle libere della Superstock a Donington. Terzo Reiterberger, più indietro gli altri.

Giornata conclusa a Donington con l'ultima della due sessioni di prove libere riservate alla Superstock 1000. A conquistare la testa della classifica sul freddo e umido tracciato inglese è stato l'italiano Roberto Tamburini in sella alla sua BMW S1000RR staccando di appena 49 millesimi il cileno Maximilian Scheib in sella alla Aprilia RSV4 che è riuscito a strappare il secondo tempo che fino a quel momento era di Markus Reiterberger nel suo ultimissimo giro lanciato. Una grande prestazione quella del pilota italiano che, nel tentativo di migliorarsi al termine della sessione, è anche caduto nell'infida curva 1 ma si è rialzato senza alcuna conseguenza.

Terza quindi la BMW S1000RR del leader del campionato Reiterberger staccato di appena 79 millesimi dal primo. Più indietro tutti gli altri, capitanati dal francese Marino (+0"558) inseguito da una schiera di piloti italiani tra cui Luca Vitali (+0"740), Alessandro Delbianco (+0"822), Federico Sandi su Ducati (+0"973) e Luca Salvadori su BMW (+1"261).

Più indietro, undicesimo, il giovanissimo debuttante Gabriele Ruiu a +1"730 con la sua Kawasaki Ninja del team Pedercini e ultimo (16esimo) a causa di problemi tecnici che hanno inficiato la sua sessione in pista, Riccardo Russo, anche lui su Kawasaki, a quasi 4 secondi dalla vetta.

Di seguito la classifica al termine delle due libere:

Superstock Donington - Libere 1 e 2 - Risultati

Prossimo articolo Superstock 1000

Su questo articolo

Serie Superstock 1000
Autore Lorenzo Moro
Tipo di articolo Prove libere