De Rosa penalizzato regala la pole del Lausitzring a Razgatlioglu

condivisioni
commenti
De Rosa penalizzato regala la pole del Lausitzring a Razgatlioglu
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
17 set 2016, 15:36

Era dal 2005 che un pilota turco non scattava al palo nella Stock 1000 e domani il talento emergente dividerà la prima fila con Tamburini e Faccani. De Rosa invece retrocede dalla pole al quarto posto per la penalità di Misano.

La Turchia torna a festeggiare una pole position nella Coppa del Mondo Superstock 1000 ed il merito è di Toprak Razgatlioglu che, a distanza di 11 anni da quando il suo maestro Kenan Sofuoglu ne firmò una ad Imola, ha messo tutti in fila nelle qualifiche del Lausitzring.

In realtà il più veloce nelle qualifiche di oggi pomeriggio era stato Raffaele De Rosa, che con la sua BMW S1000RR aveva girato in 1'38"891. Peccato però che sulla testa dell'italiano del Team Althea pensesse una penalità di tre posizioni in griglia per un incidente avvenuto con Tati Mercado a Misano.

A Razgatlioglu quindi è bastato il secondo tempo in 1'38"915 per fare in modo che la sua Kawasaki domani si vada a schierare davanti a tutti. A dividere la prima fila con lui poi ci saranno gli altri italiani Roberto Tamburini su Aprilia e Marco Faccani su Ducati, che si accodano a lui per una questione di millesimi.

De Rosa, dunque, andrà ad aprire la seconda linea dello schieramento davanti al connazionale Michael Ruben Rinaldi ed al francese Jeremy Guarnoni. Solo settimo Mercado, che precede un gruppetto di italiani del quale fanno parte nell'ordine Riccardo Russo, Alessandro Andreozzi, Andrea Mantovani, Federico Sandi e Luca Salvadori.

14esimo tempo invece per Kevin Calia, attualmente terzo in campionato con la sua Aprilia, mentre tutti gli altri italiani sono più attardati.

Superstock 1000 - Lausitzring - Qualifiche

Prossimo articolo Superstock 1000

Su questo articolo

Serie Superstock 1000
Evento Lausitzring
Location EuroSpeedway Lausitz
Piloti Toprak Razgatlıoğlu
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Qualifiche