Badovini cade, Berger in pole

Badovini cade, Berger in pole

Appene 21 millesimi separano i primi due, Berger e Barrier. Badovini e Giugliano completano la prima fila

Tutti guardavano a Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia STK) ma l’asso del campionato ha ottenuto soltanto il terzo posto sullo schieramento: il nostro talento è caduto nel finale e addio pole positione. L’impresa è riuscita allora al suo più tenace avversario Maxime Berger (team Honda Ten Kate Junior) che però se l’è dovuta sudare perché appena 21 millesimi lo separano dal connazionale Sylvain Barrier (BMW Garnier Junior Racing Team). In prima fila si è piazzato anche Davide Giugliano (Suzuki Team06) capace di un bell’exploit a dispetto di una perfida scivolata che poteva costargli cara. Un bel plotone di italiani a cavallo della decima piazza: Lorenzo Baroni (Ducati Pata B&G), settimo, precede in fila Danilo Petrucci (Kawasaki Pedercini), Lorenzo Zanetti (Ducati SS Lazio Motorsport), Andrea Antonelli (Honda Lorini), Michele Magnoni (Honda Bevilacqua Corse) e Eddi La Marra (Honda Lorini). La gara sarà combattuta e nessuno di questi può sentirsi tagliato fuori dalle prime posizioni.

SuperStock 1000 - Magny-Cours - Qualifiche 2

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Superstock 1000
Piloti Maxime Berger
Articolo di tipo Ultime notizie