Aragon, Libere 1: Riccardo Russo subito sugli scudi

condivisioni
commenti
Aragon, Libere 1: Riccardo Russo subito sugli scudi
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
01 apr 2016, 08:19

Riccardo Russo coglie il miglior tempo nelle prime libere della stagione 2016 della SuperStock 1000, davanti a Florian Marino. Due le Yamaha davanti a tutti. Ben 6 gli italiani nelle prime dieci posizioni.

Il primo fine settimana di gara del Mondiale 2016 della SuperStock 1000 si è aperto questa mattina con il primo turno di prove libere, andato in scena sul tracciato spagnolo di Aragon.

Al Motorland il pilota più rapido è stato Riccardo Russo, che ha portato la sua Yamaha YZF-R1 in vetta alla prima graduatoria della stagione grazie al tempo di 1'54"756. Russo è rimasto a lungo in vetta alla classifica dopo aver scavalcato Christophe Ponsson a metà del turno, per poi non lasciare più la prima posizione. L'italiano è stato inoltre l'unico pilota ad abbattere il muro dell'1'55"

Alle spalle del nostro connazionale ecco il secondo centauro della Yamaha, Florian Marino. Il transalpino si è arrampicato in seconda posizione proprio pochi secondi dopo il bel giro effettuato da Russo, che lo ha portato davanti a tutti. Nonostante il buon giro, Marino si trova staccato di mezzo secondo dal crono di riferimento della sessione.

Dietro al francese, ecco un plotone di quattro azzurri. Il primo di questi è Marco Faccani, bravo a portare la prima Ducati 1199 Panigale R in terza posizione, proprio davanti alla seconda rossa di Borgo Panigale, quella affidata a Emanuele Pusceddu.

Buono il debutto di Roberto Tamburini in sella all'Aprilia RSV4 RF, dopo tante stagioni in sella a una BMW S1000 RR. "Tambu" è riuscito a centrare il quinto posto, ma a 9 decimi da Russo. Il distacco è pesante, ma non sono da sottovalutare le condizioni in cui versava la pista. Sesto posto per Michael Ruben Rinaldi, al debutto nella categoria, e miglior pilota del team Aruba.it.

Jeremy Guarnoni si è issato alle spalle dei quattro piloti italiani con la prima Kawasaki ZX-10R 2016, precedendo Leandro "Tati" Mercado, tornato in Stock 1000 dopo la stagione passata con il team Barni Racing in World Superbike. L'esperto Bryan Staring non è andato oltre il nono posto, con Luca Marconi che ha invece completato la Top Ten.

Per quanto riguarda gli altri italiani, Fabio Massei, Raffaele De Rosa e Alessandro Andreozzi si sono dovuti accontentare dei primi tre posti appena fuori dai primi dieci, mentre Andrea Mantovani e Kevin Calia non sono andati oltre il sedicesimo e il diciassettesimo tempo assoluto.

SuperStock 1000 - Aragon - Libere 1

Prossimo articolo Superstock 1000
Un'Aprilia per Luca Salvadori ed il Team GP Project

Articolo precedente

Un'Aprilia per Luca Salvadori ed il Team GP Project

Prossimo Articolo

Russo operato dopo la frattura a tibia e perone patita ad Assen

Russo operato dopo la frattura a tibia e perone patita ad Assen
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Superstock 1000
Piloti Marco Faccani , Riccardo Russo , Florian Marino
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Prove libere