Ravaglia critica il balance of performance

Ravaglia critica il balance of performance

Per il manager Bmw Roal sono favorite le vetture con motori di grossa cilindrata

Thomas Biagi con un secondo e quarto posto dopo la gara di Hockenheim mantiene la leadership nella classifica della Superstars International Series con 106 punti, ma in Germania è scattato il campanello d'allarme per i tecnici del team Roal che fanno correre la Bmw del pilota bolognese. "E' evidente che c'è qualcosa da rivedere nel balance of performance – sbotta Roberto Ravaglia, team principal della Roal - in questo momento sono favorite le vetture equipaggiate con motori di grossa cilindrata: con le regole attuali la nostra BMW M3 è fortemente penalizzata in partenza, in uscita di curva e nei rettilinei, mentre il vantaggio che traiamo dalla maggior agilità della nostra macchina è minimo”. Il team manager mestrino allarga l'analisi... “Anche l'assegnazione delle zavorre sulla base dei risultati gioca a nostro sfavore, perché tanto inferiore è la potenza del motore tanto maggiore è la penalizzazione derivante dal peso aggiuntivo. L'organizzazione del campionato si è comunque dimostrata attenta a questi aspetti e sono sicuro che saprà intervenire tempestivamente con misure adeguate".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Superstars
Piloti Thomas Biagi
Articolo di tipo Ultime notizie