Formula 1
10 lug
-
12 lug
Evento concluso
17 lug
-
19 lug
FP1 in
15 Ore
:
03 Minuti
:
06 Secondi
MotoGP
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
06 Ore
:
03 Minuti
:
06 Secondi
G
GP di Andalusia
24 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
7 giorni
WRC
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
49 giorni
G
Rally di Turchia
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
69 giorni
WSBK
31 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
14 giorni
31 lug
-
02 ago
Canceled
Formula E
G
ePrix di Berlino I
05 ago
-
05 ago
Prossimo evento tra
19 giorni
G
ePrix di Berlino II
06 ago
-
06 ago
Prossimo evento tra
20 giorni
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
27 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
21 giorni
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
56 giorni
GT World Challenge Europe Endurance
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
49 giorni

Vince Mahias ma Sandro Cortese è il campione del mondo Supersport 2018!

condivisioni
commenti
Vince Mahias ma Sandro Cortese è il campione del mondo Supersport 2018!
Di:
27 ott 2018, 16:44

Al termine di una gara tesa ed emozionante Sandro Cortese, dopo il titolo Moto3 conquistato nel 2012 è riuscito a conquistare il titolo di campione del mondo Supersport 2018 al termine di una bellissima sfida con Jules Cluzel.

Sandro Cortese, diciotto anni dopo l'ultimo campione del mondo della Supersport di nazionalità tedesca, riesce nell'impresa e conquista il titolo al termine di un'ultima gara emozionante sul circuito di Losail in Qatar. A vincere la gara è stato il poleman Lucas Mahias ma tutte le attenzioni sono state per Sandro Cortese e Jules Cluzel, la coppia di piloti che ha lottato continuamente per 12 giri per la conquista del titolo iridato infine assegnato al pilota tedesco del team Kallio Racing.

La Gara ha visto Jules Cluzel, in sella alla Yamaha R6 del team NRT scattare ed andare a prendersi la testa della corsa seguito a ruota da Cortese e Mahias. Cluzel ha tentato la carta della fuga solitaria ma purtroppo - per lui - non c'è riuscito. Al quarto giro il francese è stato raggiunto da Cortese con il quale ha dato vita ad una serie spettacolare di sorpassi e controsorpassi che hanno visto trionfare Cortese che ha avuto la possibilità di prendere il largo.

Ritrovatosi secondo con alle spalle Mahias, Cluzel si è messo all'inseguimento del tedesco riuscendo infine a raggiungerlo e con il quale ha inscenato un'altra battaglia. Ad avere la meglio dalla loro schermaglia è stato Mahias che li ha sorpassati e ha preso il largo andando infine a vincere la gara in tutta tranquillità. Alle sue spalle è successo di tutto, Cluzel ha tentato in tutti i modi di mettersi dietro Cortese (inutilmente, con Mahias primo, se anche Cluzel avesse chiuso davanti a Cortese il titolo sarebbe comunque andato al tedesco) finendo infine per cadere in una sciocca scivolata nel corso dell'ultimo giro che ha definitivamente sancito la vittoria del titolo mondiale per Cortese.

Una volta ripartito, Cluzel, forse per la rabbia, forse per un crollo di concentrazione, è ricaduto nel passare sopra ad una delle pozzanghere che invadevano la pista finendo vittima di un brutto high-side che lo ha lasciato a terra con una caviglia dolorante. Un finale mesto per Cluzel che, mentre l'inno tedesco risuonava nel deserto del Qatar, veniva trasportato in ospedale per ulteriori accertamenti circa le condizioni della sua caviglia.

Con questo finale di stagione emozionante Sandro Cortese, classe 1990 ed ex campione del mondo Moto3 nel 2012, è riuscito a conquistare il titolo mondiale della Supersport nella sua stagione di esordio. Accanto a lui, sul terzo gradino del podio, il "nostro" Federico Caricasulo che è riuscito a completare anche oggi una gara di tutto rispetto.

Onore al vincitore della gara Lucas Mahias che, oltre ad aver vinto la gara, ha cercato, per quanto possibile, di non intromettersi mai nella lotta per il titolo che stavano inscenando cortese e Cluzel andando a passarli solo quando stavano vistosamente rallentando a causa della loro lotta "interna".

Grande gara anche di Corentin Perolari, quinto al traguardo, che ha percorso i primi giri con i primi andando anche ad infastidirli un buon paio di volte salvo poi, un po' come nelle altre gare prima di oggi, perdere ritmo sul finale. Quarto, davanti a Perolari, si è piazzato Thomas Gradinger, compagno di squadra di Cluzel, e sesto è invece arrivato lo svizzero Randy Krummeacher con la R6 del team Bardahl Evan Bros. Settimo Hector Barbera, con la Kawasaki ZX6R e ottavo Raffaele De Rosa in sella alla MV Agusta tre cilindri.

Da segnalare le cadute di van Straalen, di Smith e, al primo giro di Okubo e di Hornsey. Quest'ultimo è stato trasportato al centro medico per ulteriori accertamenti dopo il brutto volo che lo ha visto cadere nel corso del primo giro.

Prossimo Articolo
Lucas Mahias conquista la pole position a Losail davanti a Cortese e Cluzel

Articolo precedente

Lucas Mahias conquista la pole position a Losail davanti a Cortese e Cluzel

Prossimo Articolo

Krummenacher: "Rimarrò in Supersport con il team Bardahl Evan Bros anche nel 2019"

Krummenacher: "Rimarrò in Supersport con il team Bardahl Evan Bros anche nel 2019"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Supersport
Autore Lorenzo Moro