Vilicum, Gara: vince Cluzel davanti a Cortese e Mahias, gara decisiva in Qatar

condivisioni
commenti
Vilicum, Gara: vince Cluzel davanti a Cortese e Mahias, gara decisiva in Qatar
Di: Lorenzo Moro
14 ott 2018, 18:26

Al termine di una gara con pochi colpi di scena vince Jules Cluzel davanti a Sandro Cortese. Ora solo sei punti li sperano in classifica e la sfida finale fra i due avrà luogo in Qatar. Terzo Mahias che però dice addio alle possibilità di vincere il mondiale.

Gara impeccabile per Jules Cluzel che, scattato dalla quarta casella della griglia, è andato a chiudere in testa la prima curva ed ha mantenuto tale posizione fino alla fine della gara, transitando per primo sotto la bandiera a scacchi. Con il risultato odierno, al termine di una gara in cui - purtroppo - non è successo granché, Cluzel riapre il discorso mondiale andando a soli sei punti dal capolista Sandro Cortese, terzo oggi al traguardo della prima gara sudamericana nella storia della Supersport.

Il campione tedesco della Moto3, debuttante in Supersport e già in testa al mondiale, si è reso protagonista di una pessima partenza che lo ha portato a chiudere il primo giro in quinta posizione ed obbligandolo ad una rimonta che lo ha portato infine in seconda posizione a soli 240 millesimi dall'avversario. Cortese ha percorso gli ultimi giri della gara "a vita persa", facendo segnare giri veloci a ripetizione, per cercare di raggiungere e superare Cluzel nei confronti del quale c'è stato anche un tentativo di sorpasso nel corso dell'ultimo giro però non finalizzato. Risultato comunque importante per il tedesco che con sei punti di vantaggio su Cluzel ha messo un'ipoteca importante sul titolo mondiale in palio nel prossimo appuntamento in Qatar.

Terzo al traguardo Lucas Mahias che dopo aver percorso tre quarti di gara in scia a Cluzel alla fine ha alzato bandiera bianca lasciando il connazionale Cluzel e Cortese andare via verso una battaglia che purtroppo non c'è mai stata passando sul traguardo a oltre tre secondi da loro; peccato perché con il risultato odierno Mahias ha definitivamente detto addio alle sue possibilità di vincere questo mondiale 2018. Alle spalle del terzetto di testa si sono classificati Thomas Gradinger e il giovanissimo Corentin Perolari, entrambi su Yamaha R6. 

Proprio Perolari si è reso partecipe di un episodio spiacevole nel corso del primo giro quando, nel bel mezzo della bagarre, ha portato all'esterno e infine spinto in terra il nostro Federico Caricasulo, obbligato quindi al ritiro dopo l'ottima prestazione fatta vedere ieri in qualifica. Una volta in gara Perolari ha passato più della metà della gara assieme ai primi salvo poi perdere terreno nelle fasi inali della gara chiudendola infine in un'ottima quinta posizione davanti a Randy Krummenacher; lo svizzero del team Bardahl Evan Bros ha provato ad andare all'attacco del giovane francese senza però riuscire a finalizzare il sorpasso.

Peccato invece per Raffaele de Rosa, abbandonato dalla sua MV Agusta ed obbligato al ritiro nel corso del 14esimo giro. Settimo posto invece per Kyle Smith, prima Honda della classifica, seguito dal giapponese Hikari Okubo, in sella alla prima Kawasaki passata sotto al la bandiera a scacchi. Da segnalare il nono posto finale per Hector Barbera e l'undicesimo posto per Ayrton Badovini.

A questo punto l'appuntamento per decidere chi sarà il campione del mondo 2018 della Supersport è rimandato al prossimo appuntamento in Qatar, previsto per il weekend del 25-27 ottobre prossimo.

Prossimo Articolo
Villicum, Superpole: Lucas Mahias conquista la pole position sul nuovo tracciato di Villicum davanti a Caricasulo e Cortese.

Articolo precedente

Villicum, Superpole: Lucas Mahias conquista la pole position sul nuovo tracciato di Villicum davanti a Caricasulo e Cortese.

Prossimo Articolo

Krummenacher porta il team Bardahl Evan Bros al sesto posto a El Villicum

Krummenacher porta il team Bardahl Evan Bros al sesto posto a El Villicum
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Supersport
Location Villicum Circuit
Piloti Jules Cluzel , Lucas Mahias , Sandro Cortese
Autore Lorenzo Moro
Tipo di articolo Gara