Un incontenibile Sofuoglu trionfa a Misano. Grande Caricasulo: 2°!

Con due sorpassi capolavoro negli ultimi giri Kenan Sofuoglu centra il successo della Supersport a Misano Adriatico. Grande gara del nostro Federico Caricasulo, che ha finito secondo. "PJ" Jacobsen ha completato il podio.

Astuzia, tattica e forza. Queste sono le tre componenti che hanno consentito a Kenan Suofuoglu di scrivere il proprio nome nell'albo dei vincitori sul tracciato di Misano Adriatico, nella categoria Supersport. Il turco, partito dalla seconda posizione in griglia, ha dovuto subire nelle prime fasi l'attacco di Patrick Jacobsen, rimanendo dietro i primi due sino a 6 giri dalla fine.

Poi si è scatenato. Prima il sorpasso nei confronti di Federico Caricasulo, poi quello ai danni di Patrick Jacobsen, che gli hanno consentito di prendere la prima posizione e di non cederla più sino al traguardo. Per il pilota del team Puccetti Kawasaki si tratta di un successo molto importante, perché gli permette di allungare ulteriormente in classifica nei confronti del compagno di squadra Randy Krummenacher e proprio di Patrick Jacobsen.

Al termine delle ostilità c'è stata gloria anche per il nostro Federico Caricasulo (Honda), autore di una gara tutta all'attacco ma altrettanto pulita e terminata al secondo posto. Il nostro portacolori ha condotto a lungo la corsa, per poi subire prima l'attacco vincente di Jacobsen e poi quello di Sofuoglu. Federico è però riuscito a stare a ruota del turco e ricucire il divario dall'americano, infilato con una gran manovra proprio all'ultimo giro.

Per Patrick Jacobsen (Honda) un fine gara da dimenticare. Ha perso la vittoria e il secondo posto in appena tre passaggi, quando invece sembrava ormai certo di avere la vittoria in pugno. Questa gara risulta un disastro anche in ottica Mondiale, perché Sofuoglu è ora sempre più lontano.

Gino Rea è stato il miglior pilota della MV Agusta al traguado, avendo centrato il quarto posto dopo un bel sorpasso ai danni di Randy Krummenacher, secondo pilota del team Puccetti Racing e primo inseguitore di Sofuoglu nel Mondiale, a due giri dalla fine.

Dietro lo svizzero ecco tre italiani. Lorenzo Zanetti ha portato la sua MV Agusta del team Reparto Corse al sesto posto, ma staccato di quasi 18 secondi dal vincitore. Dietro Lorenzo ecco un'altra MV, quella di Alex Baldolini e la Kawasaki ZX-6R del giovane Axel Bassani.

Luke Stapleford ha portato ancora una volta all'interno della Top Ten la sua Triumph Daytona 675, mentre Christoffer Bergman l'ha chiusa in sella alla sua Honda CBR600RR. Davide Stirpe è invece rimasto appena ai margini delle prime dieci posizioni, chiudendo in 11esima.

Da segnalare le tante cadute che hanno coinvolto piloti di primo piano. Tra questi Jules Cluzel, andato a terra al nono giro alla Curva 6, mentre Ayrton Badovini era finito a terra nel medesimo giro, ma alla Curva 1. Il francese della MV Agusta è stato poi portato al Centro Medico per alcuni accertamenti, ma dopo l'incidente è tornato ai box sulle sue gambe. Purtroppo anche Christian Gamarino ha finito la sua corsa nella ghiaia e lo ha fatto al giro 14, mentre occupava la sesta posizione.

Supersport - Misano - Gara

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Supersport
Evento Misano
Sub-evento Domenica
Circuito Misano Adriatico
Articolo di tipo Gara