Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
MotoGP
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
7 giorni
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
7 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso

Supersport, Portimao, Gara: Caricasulo vince con bandiera rossa

condivisioni
commenti
Supersport, Portimao, Gara: Caricasulo vince con bandiera rossa
8 set 2019, 12:21

Ancora una doppietta del team Bardahl Evan Bros a Portimao, con Caricasulo che vince davanti a Krummenacher ed incrementa il vantaggio in classifica. Lucas Mahias è terzo nella gara conclusa a 5 giri dal termine per una bandiera rossa.

La Supersport rientra dalla lunghissima pausa estiva a Portimao, dove la gara ha riservato colpi di scena, sorprese ed una bandiera rossa, che ha consegnato la vittoria a Federico Caricasulo a cinque giri dal termine. Quello che non è cambiato è il dominio del team Bardahl Evan Bros, che conquista l’ennesima doppietta della stagione grazie al secondo posto di Randy Krummenacher. Sul podio con i due piloti Yamaha troviamo anche Lucas Mahias, terzo e autore di una gara solida.

Alla partenza Caricasulo mantiene la testa della gara, scattando dalla pole, e tiene a bada gli arrembanti avversari, primo dei quali Isaac Viñales, piuttosto aggressivo nei primi giri e poi fuori dai giochi per un guasto alla moto a 14 giri dal termine. Chi invece perde posizioni è Krummenacher, che deve ricostruire la gara ed è autore di una grande rimonta che lo porta anche a comandare la gara per qualche giro.

Il gruppo di testa è comunque molto folto e racchiuso in pochi decimi, con ben 5 piloti in lotta per la vittoria, anche se nelle ultime fasi i due alfieri Bardahl riescono ad aprire un leggero gap e l’unico che riesce a tenere il passo è Lucas Mahias, terzo ed alle calcagna di Krummenacher, nuovamente secondo dopo l’assalto di Caricasulo.

Quarto ma con le chance di titolo ormai ridotte al minimo è Jules Cluzel, in lotta per tutta la gara ma fuori dal podio per 2.5 secondi. Il francese precede al traguardo Ayrton Badovini, ottimo quinto alla bandiera a scacchi. Il portacolori del team Pedercini, comunque autore di una gara solida, approfitta della sfortuna di Raffaele De Rosa, quinto fino a cinque giri dal termine. Ma la sua MV Agusta lo tradisce ed una perdita d’olio lo costringe a fermarsi a bordo pista. Gara finita per il pilota partenopeo, che non riesce a capitalizzare gli ottimi giri messi a segno fino a quel momento. Ma ben presto la gara si conclude per tutti, perché la Direzione Gara decide di esporre la bandiera rossa a causa delle condizioni della pista, ormai poco sicure.

Alle spalle di Badovini, Corentin Perolari passa sotto alla bandiera a scacchi in sesta posizione e precede Hikari Okubo, settimo nonostante ad inizio gara si fosse fatto notare. La Francia vanta ben quattro piloti nelle prime dieci posizioni, ultimo dei quali è Jules Danilo, ottimo ottavo. Chiudono la top 10 Loris Cresson e la wild card Miquel Pons. Restano più attardati gli italiani: Gabriele Ruiu è 12esimo e Federico Fuligni è 15esimo. Michael Canducci è solo 19esimo, mentre viene escluso dalla gara Gianluca Sconza. Il pilota del team GEMAR avrebbe dovuto scontare un ride through, ma il mancato passaggio per la corsia box gli è costata una bandiera nera.

Prossimo Articolo
Supersport, Portimao: Caricasulo vola e conquista la Superpole

Articolo precedente

Supersport, Portimao: Caricasulo vola e conquista la Superpole

Prossimo Articolo

Supersport 300, Portimao: Deroue vince e tiene la lotta aperta

Supersport 300, Portimao: Deroue vince e tiene la lotta aperta
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Supersport