Brno, Libere 1 e 2: Cluzel chiude in testa inseguito da Krummenacher e Caricasulo

condivisioni
commenti
Brno, Libere 1 e 2: Cluzel chiude in testa inseguito da Krummenacher e Caricasulo
Di: Lorenzo Moro
08 giu 2018, 16:14

Tre Yamaha R6 davanti a tutti al termine delle Libere con in testa quella di Jules Cluzel, insuperabile sull'asfalto di Brno

Alla fine della seconda sessione di Libere sul circuito di Brno è stato Jules Cluzel a spuntarla su tutti ed a conquistare il miglior giro della giornata della Supersport in 2'03"502 piazzando la sua Yamaha R6 davanti a tutti. Dopo due vittorie consecutie ad Assen e Imola, Cluzel si dimostra un dei piloti più costanti e più in forma di questa categoria, ostacolato da un folto gruppo di avversari che di volta in volta cercano di arginare la sua velocità.

Qua a Brno questo avversario è stato - perlomeno durante le prove libere - Randy Krummenacher, secondo al termine delle prove e staccato di poco più di 2 decimi (+0"220) dall'avversario francese. Il pilota svizzero del team Evan Bros ha dato vita ad una bella battaglia con Lucas Mahias nella prima parte della seconda sessione riuscendo infine a batterlo per vedersi sorpassato da Cluzel negli ultimi minuti delle prove.

Solo nono alla fine Lucas Mahias che non è riuscito ad essere il "solito" Mahias a cui siamo oramai piacevolmente abituati. Terzo al termine delle libere il giovanissimo Federico Caricasulo (anche lui su Yamaha R6) che ha incassato però oltre mezzo secondo dai primi (+0.533). Alle sue spalle, a sorpresa, l'austriaco Thomas Gradinger (anche lui su R6) davanti a Anthony West, prima Kawasaki di questa classifica. Sesto Raffaele De Rosa su MV Agusta davanti a Morais su Kawasaki Puccetti Racing. Ottavo davanti a Mahias c'è Ayrton Badovini con la sua MV mentre solo dodicesimo si è classificato Sandro Cortese che aveva chiuso in testa la FP1 ma che non è riuscito a replicarsi nelle FP2.

Sandro Cortese ha anche causato una bandiera rossa dopo esser caduto - senza farsi nulla - in curva 5 e ha richiesto la chiusura momentanea della pista per poter sostituire in sicurezza un air fence. Caduti anche - tutti senza conseguenza alcuna - Molnar, Tessels  e Staplefod.

La Supersport, sempre ricca di emozioni e colpi di scena, tornerà in pista domani con la terza ed ultima sessione di libere e con le due manche di qualificazione.

Prossimo articolo Supersport

Su questo articolo

Serie Supersport
Autore Lorenzo Moro
Tipo di articolo Prove libere