Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
FP1 in
18 Ore
:
08 Minuti
:
27 Secondi
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
04 Ore
:
08 Minuti
:
27 Secondi
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
7 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
63 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Supersport, Buriram: Cluzel conquista una Superpole combattuta

condivisioni
commenti
Supersport, Buriram: Cluzel conquista una Superpole combattuta
Di:
16 mar 2019, 08:23

Il francese del team GRT guida il gruppo di Yamaha e va in Superpole a Buriram. Krummenacher è secondo a pochi millesimi, mentre Caricasulo chiude la prima fila. Sessione serrata, con nove piloti in meno di un secondo. Raffaele De Rosa è quinto con la MV Agusta

Il Chang International Circuit è stato teatro di una qualifica della Supersport mozzafiato, dove i protagonisti si sono dati battaglia sul filo dei decimi e ben nove piloti sono racchiusi in meno di un secondo. Ma ad avere la meglio è stato Jules Cluzel, che ha conquistato la Superpole per soli 29 millesimi su Randy Krummenacher. Sorride il team BARDAHL, che vanta due piloti in prima fila, Federico Caricasulo è terzo.

La sessione è stata decisamente serrata, con le Yamaha a dominare tutta la prima fila dello schieramento. Cluzel, in sella alla R6 del team GRT, si è imposto fermando il cronometro sull’1’36.826 e tornando davanti a tutti in qualifica per la prima volta dopo Donington Park dello scorso anno. Questa Superpole rappresenta la 75esima Yamaha nella classe Supersport, la 74esima del paese d’oltralpe. Proprio a Buriram, Cluzel ha vinto la gara partendo dalla pole nel 2016 e anche quest’anno vorrà ripetersi, ma dovrà vedersela con gli agguerriti alfieri del team BARDAHL Evan Bros.

Randy Krummenacher infatti è rimasto in seconda posizione, ma accusa solamente 29 millesimi di ritardo ed è determinato a conquistare anche il secondo successo stagionale, dopo quello di Phillip Island. Lo svizzero dovrà guardarsi le spalle dal compagno di squadra: Federico Caricasulo chiude la prima fila con il terzo crono, pagando 89 millesimi dal poleman e 60 da Krummenacher. I primi tre sono dunque molto vicini, ma non sottovalutano i piloti che li seguono.

Hikari Okubo apre la seconda fila con il quarto tempo. Il giapponese resta a quasi 3 decimi dalla vetta e rappresenta l’interruzione del dominio Yamaha. In sella alla Kawasaki del Team Puccetti, è autore della sua miglior prestazione in qualifica. Insegue Raffaele De Rosa, quinto con la MV Agusta. Il pilota partenopeo è già più distante da Cluzel, che gli infligge un gap di 399 millesimi. Tutti restano comunque molto vicini. A completare la seconda fila c’è Isaac Viñales, sesto con la Yamaha del team Kallio Racing.

Lo spagnolo precede il compagno di squadra, Thomas Gradinger. L’austriaco, sorpresa nelle libere, in qualifica non va oltre il settimo crono, a sette decimi dalla R6 del francese detentore della pole. Più attardato anche Hector Barbera, autore di un’ottima prestazione il venerdì ma solo ottavo in Superpole. Lo spagnolo, esordiente nella classe Supersport a tempo pieno, paga più di nove decimi da Cluzel.

Resta in terza fila anche Lucas Mahias: il portacolori Kawasaki è apparso più in difficoltà in qualifica, non riuscendo a far segnare un crono che lo portasse nelle prime posizioni. Chiude con il nono tempo e precede Ayrton Badovini, che in sella alla Kawasaki del team Pedercini chiude la top ten ed è il primo pilota ad andare oltre il secondo di ritardo da Cluzel.  

Prossimo Articolo
Supersport, Buriram, Prove libere 1-2: Cluzel detta il ritmo

Articolo precedente

Supersport, Buriram, Prove libere 1-2: Cluzel detta il ritmo

Prossimo Articolo

Supersport, Buriram: Cluzel vince una gara combattuta

Supersport, Buriram: Cluzel vince una gara combattuta
Carica commenti