Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
MotoGP
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
9 giorni
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
9 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso

Portimao, Gara: Sofuoglu batte Mahias e vola in testa al campionato

condivisioni
commenti
Portimao, Gara: Sofuoglu batte Mahias e vola in testa al campionato
Di:
17 set 2017, 12:23

Il pilota del team Puccetti brucia in volata il rivale e a tre gare dalla fine ha quattro punti di vantaggio. Sul podio Cluzel, Gamarino, sesto, migliore degli italiani

Operazione sorpasso riuscita. Al termine di una gara emozionante, decisa in volata, Kenan
Sofuoglu ha concluso una rimonta iniziata dal round tre di campionato, dopo aver dovuto saltare le
prime due per un infortunio in allenamento. A forza di vittorie, cinque, il campione del mondo si è
ripreso la posizione che gli spetta di diritto da diverse stagioni nel Mondiale Supersport ma i giochi
non sono ancora chiusi.

Non solo perché quattro punti sono davvero un’inezia, con ancora tre gare da disputare e 75 punti
a disposizione; ma soprattutto perché Lucas Mahias ha dato una chiara dimostrazione di potersela
giocare fino in fondo, per niente disposto a lasciare un cammino facile al rivale.

La gara si è decisa all’ultimo giro, dopo che Sofuoglu aveva cercato di scappare e Mahias era
stato bravo a ricucire lo strappo. A quel punto il segreto del successo poteva essere rimanere
dietro e provare a passare in scia nell’ultimo rettilineo. Un piano che il francese stava attuando,
anche perché Sofuoglu aveva preferito giocarsela davanti. La differenza l’ha fatta una doppia
sbavatura del francese della Yamaha, un paio di piccole imbarcate che hanno creato luce tra i due
piloti. A quel punto Mahias ha provato a tornare sotto ma ormai era troppo tardi.

Una sconfitta agrodolce perché sicuramente non fa piacere farsi battere dal proprio rivale
principale ma che deve dare a Mahias tanta, tanta convinzione sulle sue possibilità per un esito
finale che appare, per il bene del campionato, incerto fino all’ultimo.

Gli atri piloti ovviamente non hanno potuto fare altro che ritagliarsi un ruolo da comprimari, in una
lotta per il terzo gradino del podio che ha visto aggiudicarselo Jules Cluzel. Il francese a fine gara
era nero come la pece, perché aveva la convinzione di potersela giocare anche lui la vittoria.
Invece, dopo lo strappo di Sofuoglu, non è stato in grado di seguire Mahias e il terzo posto è stato
l’unico risultato raggiungibile.

Segnalato che Sheridan Morais si è piazzato quarto davanti a PJ Jacobsen, bisogna fare i
complimenti a Christian Gamarino, il migliore degli italiani al traguardo. Il pilota della Honda ha
corso con il sacro furore di chi vuole portare a casa un ottimo risultato a tutti i costi e questo
piazzamento, anche se bisognerà a limare il distacco nelle prossime gare, impreziosisce il suo
weekend.

Ci si aspettava qualcosa di più invece da Federico Caricasulo, settimo al traguardo. Sin dai primi
giri si è capito però che il podio era distante anni luce ma anche un piazzamento subito a ridosso si
è fatto di nebbia quando il pilota di Ravenna è stato costretto ad andare lungo in frenata per non
tamponare Tuuli. Alle sue spalle ha concluso un positivo Lorenzo Zanetti, tra gli italiani a punti
anche Michael Canducci, 13esimo.

Supersport - Portimao - Gara

Prossimo Articolo
Portimao si tinge di rosa: Ana Carrasco vince nella Supersport 300!

Articolo precedente

Portimao si tinge di rosa: Ana Carrasco vince nella Supersport 300!

Prossimo Articolo

Ufficiale: Caricasulo pilota ufficiale Yamaha anche nel 2018

Ufficiale: Caricasulo pilota ufficiale Yamaha anche nel 2018
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Supersport
Piloti Kenan Sofuoglu , Jules Cluzel , Christian Gamarino
Team Puccetti Racing
Autore Marcello Pollini