Losail, Libere 1: Mahias parte bene e beffa Sofuoglu

Il campione del mondo paga 35 millesimi, mentre inizia a brillare Terol, autore del terzo tempo con la MV

C'è Lucas Mahias in cima alla classifica della prima sessione di prove libere del round conclusivo del Mondiale Supersport in Qatar. Il pilota francese è stato l'unico capace di reggere il ritmo del campione in carica Kenan Sofuoglu e alla fine con la sua Yamaha ha girato in 2'03"159, tempo più alto di circa un secondo rispetto alla pole del 2014, precedendo il pilota turco di appena 35 millesimi.

Il quattro volte iridato comunque vorrà sicuramente provare a chiudere in bellezza un 2015 che gli ha dato tante soddisfazioni in pista, ma che nella vita di tutti i giorni lo ha privato del figlio Hamza. Non a caso, con la sua Kawasaki si è inchinato a Mahias solamente nei secondi finali.

Attenzione poi a Nico Terol, che sembra finalmente aver terminato l'apprendistato in sella alla MV Agusta e pronto a dare l'assalto alle posizioni che contano. Nonostante un'escursione alla curva 1, lo spagnolo si è piazzato terzo ad un paio di decimi dalla vetta.

A seguire troviamo poi un terzetto di Honda che si apre con il britannico Gino Rea e che prosegue con PJ Jacobsen, fresco di rinnovo contrattuale, e Kyle Smith, che è l'ultimo ad essere riuscito a mantenere il suo distacco dal battistrada al di sotto del secondo.

Tra la settima e l'11esima posizione c'è poi un bel gruppetto compatto di piloti italiani, capitanato dalla MV Agusta di Alex Baldolini, che con la sua F3 675 della Race Department ha fatto meglio di quella ufficiale di Lorenzo Zanetti, nono dietro alla Honda di Roberto Rolfo. In questo gruppetto poi troviamo anche Christian Gamarino e Marco Faccani. 15esimo tempo poi per Fabio Menghi, mentre Kevin Manfredi è in coda al gruppo.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Supersport
Piloti Kenan Sofuoglu , Lucas Mahias , Nicolas Terol
Articolo di tipo Prove libere