Magny-Cours, Libere 1: Sofuoglu subito incontenibile

condivisioni
commenti
Magny-Cours, Libere 1: Sofuoglu subito incontenibile
Di: Matteo Nugnes
02 ott 2015, 11:05

Il leader del Mondiale rifila quasi quattro decimi a Mahias e 1"2 a Jacobsen. Clavicola ko per Rea

Kenan Sofuoglu sembra aver davvero fretta di chiudere la pratica del suo quarto titolo iridato della Supersport, o almeno questa è la sensazione che ha dato la prima sessione di prove libere a Magny-Cours, dove sta andando in scena il penultimo atto stagionale.

Il pilota turco del Kawasaki Puccetti Racing si è presentato in Francia con 33 punti di margine su PJ Jacobsen e questo vuol dire che gli basterà perdere meno di 8 punti sullo statunitense per lauresarsi campione. Tuttavia, stamattina è subito partito a razzo con un 1'41"660 che lo ha subito portato a circa un paio di decimi dal record in gara della pista.

Non a caso, non c'è stato praticamente nessuno in grado di reggere il suo ritmo. L'unico ad essersi almeno avvicinato è il pilota di casa Lucas Mahias, che con la sua Yamaha ha comunque beccato 379 millesimi. Dal terzo in giù invece i distacchi sono pesantissimi, con Jacobsen che si ritrova a 1"2 con la sua Honda.

In quarta posizione c'è l'altra CBR600RR di Gino Rea. Il weekend del pilota britannico però potrebbe anche essere già finito, perché dopo una caduta è stato portato al centro medico per una sospetta frattura della clavicola sinistra.

Dietro di lui completa la top five un Marco Faccani parso in evidente crescita nelle ultime uscite e poco distante dalla prima fila virtuale. Complice anche l'assenza del pilota di punta Jules Cluzel, per ora hanno faticato abbastanza le MV Agusta, con Lorenzo Zanetti e Nico Terol che si sono dovuti accontentare del settimo e dell'ottavo tempo, alle spalle pure della Honda di Kyle Smith, con l'italiano che è anche incappato in una scivolata.

Ci sono poi due ragazzi di casa nostra a completare la top ten: Roberto Rolfo è nono con la Honda del Team Lorini, giusto davanti ad Alex Baldolini. Christian Gamarino invece ne è rimasto subito fuori con il suo 12esimo crono. Il quadro degli azzurri è completato dal 16esimo tempo di Fabio Menghi e dal 18esimo di Kevin Manfredi.

Prossimo articolo Supersport
Tempi di recupero ancora lunghi per Kieran Clarke

Articolo precedente

Tempi di recupero ancora lunghi per Kieran Clarke

Prossimo Articolo

Sofuoglu da Guinness dei primati: tocca i 400 Km/h con la Kawasaki!

Sofuoglu da Guinness dei primati: tocca i 400 Km/h con la Kawasaki!
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Supersport
Piloti Kenan Sofuoglu , Patrick Jacobsen , Lucas Mahias
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Prove libere