WEC
04 ott
-
06 ott
Prossimo evento tra
45 giorni
Formula 1
01 ago
-
04 ago
Evento concluso
MotoGP
09 ago
-
11 ago
Evento concluso
WRC
01 ago
-
04 ago
Evento concluso
22 ago
-
25 ago
Prossimo evento tra
2 giorni
Formula E
12 lug
-
13 lug
Evento concluso
14 lug
-
14 lug
Evento concluso
WSBK
12 lug
-
14 lug
Evento concluso
G
Algarve
06 set
-
08 set
Prossimo evento tra
17 giorni

Magny-Cours, Libere 1-2: l'aria di casa esalta Lucas Mahias

condivisioni
commenti
Magny-Cours, Libere 1-2: l'aria di casa esalta Lucas Mahias
Di:
29 set 2017, 16:03

Il pilota francese della Yamaha domina letteralmente entrambi i turni di prove del venerdì infliggendo distacchi abissali a tutti. Bene Caricasulo nelle Libere 1 e la MV Agusta nel turno pomeridiano.

Dopo aver perso la leadership del Mondiale Supersport a Portimao, Lucas Mahias ha deciso di estrapolare il meglio da se stesso e dalla sua Yamaha YZF-R6 centrando il miglior tempo assoluto sia nella prima che nella seconda sessione di prove libere dell'appuntamento di casa, a Magny-Cours.

Il francese del team GRT Yamaha ha fermato il cronometro in 1'41"502, tempo che è bastato per mettersl alle spalle il principale avversario per il titolo 2017: Kenan Sofuoglu. Il turco della Kawasaki si è dovuto accontentare del secondo tempo, ma il divario dal rivale è enorme.

I due sono infatti separati da quasi 6 decimi (599 millesimi, per la precisione), un divario considerevole anche per un pilota del talento del turco. Il team GRT si è confermato in grande spolvero nel corso della mattinata anche grazie al terzo tempo di Federico Caricasulo, che è risultato più lento di Sofuoglu per appena 40 millesimi.

Vicino al turco e al primo degli italiani anche Patrick "PJ" Jacobsen, capace di inserire in quarta posizione la prima MV Agusta del team Reparto Corse. Yamaha ancora sugli scudi grazie a Niki Tuuli, quinto assoluto con la terza Yamaha nelle prime 5 posizioni della classifica delle Libere 1.

Nella sessione pomeridiana Lucas Mahias si è ripetuto, pur non migliorando il riferimento della mattina. L'1'41"668 è bastato per rimettersi alle spalle tutti e, anche in questo caso, il divario degli avversari è stato molto consistente.

Patrick Jacobsen è salito in seconda posizione con la MV Agusta ufficiale, ma è staccato di oltre mezzo secondo. A 27 millesimi dal pilota statunitense ecco Sheridan Morais, in sella alla prima Yamaha del team Kallio Racing. Kenan Sofuoglu è quarto ed è anche riuscito a ridurre di pochi millesimi il suo gap da Mahias, ma sembra davvero difficile poter contrastare il francese in questo fine settimana.

Regala un sorriso alla MV Agusta anche il giovane Alessandro Zaccone, quinto in sella alla seconda F3 675 ufficiale schierata dal team Reparto Corse. Molto distante la Honda CBR600 del team CIA Landlord Insurance di Jules CLuzel.

Da segnalare la bandiera rossa sventolata nelle Libere 2 dopo la caduta in Curva 6 di Sofuoglu, Rea, Epis e Zanetti. Proprio Epis è stato costretto a fermarsi verso la fine del turno a causa di un problema tecnico occorso alla sua moto mentre si trovava in Curva 7.

Prossimo Articolo
Ufficiale: Caricasulo pilota ufficiale Yamaha anche nel 2018

Articolo precedente

Ufficiale: Caricasulo pilota ufficiale Yamaha anche nel 2018

Prossimo Articolo

Niki Tuuli centra la pole a Magny-Cours. Sofuoglu cade ma è 3°

Niki Tuuli centra la pole a Magny-Cours. Sofuoglu cade ma è 3°
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Supersport
Autore Giacomo Rauli
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie