Ducati conferma l'interesse per la Supersport

condivisioni
commenti
Ducati conferma l'interesse per la Supersport
Di:
Tradotto da: Lorenza D'Adderio

Il direttore tecnico Ducati, Marco Zambenedetti, parla in esclusiva con Motorsport.com di un possibile ritorno al Mondiale Supersport con la Panigale V2. È stato già effettuato un primo test con Randy Krummenacher.

A causa delle basse cifre di vendita delle 600 supersportive, Dorna è chiamata ad agire. Negli ultimi anni il Mondiale Supersport si è sviluppato in una sorta di Yamaha R6 Cup, con la partecipazione di alcuni costruttori come Kawasaki, Honda e MV Agusta. Ma questa egemonia della Casa di iwata è destinata a cambiare in futuro.

Con un regolamento più aperto ed equilibrio che bilancia le diverse cilindrate, il Mondiale Supersport sarà reso sicuro per il futuro e Ducati sta già mostrando interesse per il ritorno alla produzione in serie. Con la 749R e la 748R, la Casa di Borgo Panigale è stata protagonista della produzione di serie negli anni Novanta e nei primi anni Duemila. Nel 1995, 1996 e 1997 Ducati ha anche vinto il titolo, ma nel corso degli anni, il costruttore italiano ha lottato sempre di più contro le moto a quattro cilindri.

Ci sono ancora ostacoli da superare

Con la Panigale V2, la Ducati avrebbe avuto nella sua linea una moto adatta. In un’intervista esclusiva a Motorsport.com, Marco Zambenedetti, Direttore Tecnico di Ducati, rivela: “Dorna sta valutando se sarebbe interessante avere una classe supersportiva aperta. Sono in contatto con la federazione motociclistica mondiale per trovare un buon equilibrio per iniziare”.

Marco Zambenedetti

Marco Zambenedetti traf sich in Estoril exklusiv mit 'Motorsport-Total.com'

Foto: Ducati

“La Yamaha R6 sarà il riferimento in termini di prestazioni, peso e altri fattori importanti – prosegue Zambenedetti, che chiarisce – Ducati è interessata a questa serie. Dobbiamo aspettare che Dorna elabori un piano concreto. Poi vedremo se riusciremo ad essere competitivi. Ci sono squadre che hanno già espresso il loro interesse. Il primo passo deve essere fatto dalla Dorna. Sarebbe un'occasione per riportare in pista il motore V2”.

Primo test con Randy Krummenacher a Misano

L'ex campione del mondo Supersport, Randy Krummenacher ha già testato la Panigale V2 con un motore da 955 centimetri cubi. Krummenacher ha girato con la moto preparata dal team Barni e teatro della prova è stato il circuito di Misano, dove ha girato per tre giorni.

Le conoscenze acquisite potrebbero essere la base per riportare la Ducati nel Mondiale Supersport. Ma non è chiaro quando avverrà la rivoluzione normativa. Si prevede che il regolamento sarà aperto al più presto nel 2022.

SSP, Estoril, Gara 2: Mahias trionfa su Locatelli

Articolo precedente

SSP, Estoril, Gara 2: Mahias trionfa su Locatelli

Prossimo Articolo

Caricasulo torna in Supersport nel 2021 con il team GMT94 Yamaha

Caricasulo torna in Supersport nel 2021 con il team GMT94 Yamaha
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie WSBK , Supersport
Autore Sebastian Fränzschky