Podio sfiorato e 4° posto per Andrea Caldarelli alla 1000 Km di Suzuka

Andrea Caldarelli ha terminato al quarto posto la 1000 Km di Suzuka al volante della sua Lexus, dopo una bella rimonta su pista umida e scivolosa. L'ingresso della Safety Car gli ha negato il podio.

Si chiude con un quarto posto in rimonta la 1000Km di Andrea Caldarelli a Suzuka, teatro del quinto round della stagione SUPER GT 2016.

In qualifica Kazuya Oshima ha guidato la LEXUS TEAM LE MANS WAKO’S ma non è potuto andare oltre il decimo posto, con tutte le LEXUS 4CR RC F che sono apparse in difficoltà nel corso del sabato. Già la domenica però, nel warm-up, con la pioggia Andrea ha segnato il miglior tempo, e guidando la vettura al via, con la pista ancora umida e scivolosa, il pescarese ha potuto compiere una bella rimonta con gomme slick, recuperando gradualmente fino ad arpionare la terza piazza sul podio virtuale nel corso della quarta ora.

L’ingresso della safety-car ha però ricompattato il gruppo, retrocedendo la coppia italo-giapponese fuori dal podio.

Andrea Caldarelli: “Il quarto posto è un buon risultato, perché ad inizio fine settimana sembrava essere tutto compromesso per la nostra vettura. Abbiamo recuperato terreno anche in campionato, dove siamo nuovamente quarti e ci siamo avvicinati alla vetta".

"Non penso che avessimo il passo migliore del lotto, ma abbiamo gestito bene la strategia decidendo di andare per un triplo stint, condizione che ha pagato nella fase centrale della corsa. Senza la neutralizzazione forse avremmo potuto ottenere qualcosa di più, ma guardiamo con fiducia alla prossima gara in Thailandia”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Super GT
Evento Suzuka
Circuito Suzuka
Piloti Andrea Caldarelli
Articolo di tipo Ultime notizie