Secondo centro per Justin Barcia a Seattle

Con il secondo posto però Villopoto mette una bella ipoteca sul titolo: +25 a due gare dalla fine

Secondo centro per Justin Barcia a Seattle
L'AMA Supercross torna sulla costa ovest degli Stati Uniti, al CenturyLink Field di Seattle, dove si è assistito al secondo successo stagionale (ed in carriera) nella classe regina di Justin Barcia. Il rookie della Honda è tornato al top dopo una parte centrale di campionato che non è stata particolarmente brillante, ma questa volta non ha lasciato davvero nulla al caso, comandando la finale per tutti i 20 giri previsti, senza farsi intimidire neanche dal tentativo di rincorsa del leader del campionato Ryan Villopoto. Quinto al primo giro, il portacolori della Kawasaki si è portato in seconda posizione nello spazio di un paio di tornate, ma poi non è mai riuscito a colmare il gap di sicurezza che si era preso Barcia nelle prime due tornate. Il pubblico ha provato ad incitarlo alla rimonta, ma Villopoto ha preferito non correre rischi ed accontentarsi di una piazza d'onore che alla fine vale come una vittoria, visto che i suoi inseguitori nella corsa al titolo si sono piazzati entrambi alle sue spalle. Con il terzo posto, infatti, Davi Millsaps si è ripreso il secondo posto in campionato, ma distanziato di ben 25 punti dalla vetta. Un gap che vale già una mezza ipoteca sul titolo per Villoposto, con appena 50 punti in palio da qui alla fine della stagione. E' andata anche peggio a Ryan Dungey, quarto alla fine, ma costretto ad una grande rimonta da un incidente con Chad Reed avvenuto al primo giro. Per lui i punti da recuperare sul leader quindi sono addirittura 26. Per quanto riguarda la classe 250 SX si è ripartiti da dove ci avevano lasciato i piloti della costa ovest, ovvero con Ken Roczen davanti a tutti. Va detto però che il tedesco della KTM ha potuto approfittare delle disavventure di Eli Tomac, disarcionato dalla sua moto dopo 9 dei 15 giri previsti, quando era saldamente al comando. Nella classifica del campionato, dunque, ha potuto estendere ulteriormente il suo vantaggio sul rivale della Honda, portandolo a 20 lunghezze. Del resto, non si può non ricordare che Roczen si è sempre piazzato al primo o al secondo posto nelle sette gare disputate nel 2013.

AMA Supercross - Seattle - Gara

AMA Supercross - Classifica campionato

condivisioni
commenti
Ryan Dungey ferma la striscia vincente di Villopoto

Articolo precedente

Ryan Dungey ferma la striscia vincente di Villopoto

Prossimo Articolo

Ryan Villopoto campione per il terzo anno di fila!

Ryan Villopoto campione per il terzo anno di fila!
Carica commenti