Ryan Dungey diventa il quinto vincitore del 2014

Villopoto, Stewart e Roczen cadono tutti, ma il leader risale fino al quarto posto e allunga in campionato

Ryan Dungey diventa il quinto vincitore del 2014
Nove gare, cinque vincitori differenti: è questo il bilancio della prima parte di stagione dell'AMA Supercross e l'ultimo ad essersi iscritto al club e Ryan Dungey, che ieri sera si è imposto davanti ai quasi 60.000 spettatori presenti al Lucas Oil Stadium di Indianapolis, approfittando anche delle disavventure di quelli che erano stati i principali protagonisti del campionato fino ad oggi. Basta pensare, infatti, che il leader Ryan Villopoto e l'outsider Ken Roczen sono entrati in collisione alla partenza, finendo entrambi ruote all'aria. Alla prima curva poi si è aggiunto a loro anche James Stewart, vittima di una caduta. Tutti sono tornati immediatamente in sella alle loro moto, ma nel frattempo il gruppo dei migliori era scappato. Un gruppo che nelle prime fasi è stato capitanato da Mike Alessi (poi anche lui vittima di una caduta), ma appena per lo spazio di quattro giri, fino a quando Dungey ha portato la sua KTM al comando, prendendo immediatamente il largo e lanciandosi verso la sua 14esima vittoria in carriera nella classe regina. Alle sue spalle hanno completato un podio completamente inedito Eli Tomac, al miglior risultato in carriera, ed il sorprendente Cole Seely, terzo all'esordio nella classe 450 SX. Quest'ultimo infatti è stato chiamato a correre ad Indianapolis dalla Honda per prendere il posto degli infortunati Justin Barcia e Trey Canard. Tornando a parlare degli uomini di classifica, Villopoto è stato bravissimo a rimontare addirittura fino alla quarta posizione. Bene anche Stewart, risalito fino al settimo posto, mentre Roczen è stato costretto ad alzare bandiera bianca a causa di una seconda caduta ed è stato classifica 21esimo. Questo vuol dire che ora in campionato il portacolori della Kawasaki ha allungato sensibilmente, con 23 punti su Dungey, saltato al secondo posto, e 26 su Roczen. Sono addirittura 30 quelli che invece paga "Bubba". Infine, per quanto riguarda la Classe 250 SX Costa Est, bisogna registrare la seconda vittoria stagionale di Adam Cianciarulo. Il pilota della Kawasaki ha avuto la meglio sull'altra "verdona" di Martin Davalos, autore comunque di una bella rimonta dopo una caduta. Ora in campionato i due sono separati da 5 punti a favore del vincitore.

AMA Supercross - Indianapolis - Gara

AMA Supercross - Classifica campionato

condivisioni
commenti
Secondo sigillo per Ken Roczen ad Atlanta

Articolo precedente

Secondo sigillo per Ken Roczen ad Atlanta

Prossimo Articolo

Ryan Villopoto vince a Daytona e tenta l'allungo

Ryan Villopoto vince a Daytona e tenta l'allungo
Carica commenti