Buurman in evidenza nelle prime libere ad Assen

Buurman in evidenza nelle prime libere ad Assen

Il pilota olandese ha avuto la meglio su Neel Jani per quattro decimi di secondo

Yelmer Buurman (Paesi Bassi - PSV Eindhoven) ha ottenuto il miglior tempo nella prima sessione di prove della Superleague Formula Nations Cup 2011, disputata stamattina sul circuito olandese di Assen. Il pilota olandese ha subito riscaldato il pubblico di casa ottenendo il crono di 1’25”564, quattro decimi di secondo più veloce di Neel Jani (Belgio - RSC Anderlecht), unico pilota insieme a Buurman a scendere sotto il limite del minuto e ventisei secondi. Craig Dolby (Inghilterra), vice-campione della Superleague Formula nel 2010, ha ottenuto il terzo tempo precedendo uno degli altri piloti più attesi del weekend di Assen, Robert Doornbos (Olanda). Frederic Vervisch (Lussemburgo) e John Martin (Australia) hanno occupato rispettivamente la quinta e la sesta posizione finale, precedendo Tristan Gommendy (Francia - Bordeaux), l’esordiente Filip Salaquarda (Repubblica Ceca - Sparta Praga), Antonio Pizzonia (Brasile) e Earl Bamber ( Nuova Zelanda), che hanno completato la top ten. Yelmer Buurman (Paesi Bassi - PSV Eindhoven): “E’ stata una buona sessione, e non potrei dire diversamente visto che ho ottenuto il miglior tempo. La pista era poco gommata e molto scivolosa, ma ci siamo bene adattati. Mi piace questo circuito, è la mia pista di casa e mi ha fatto molto piacere tornare a guidare una monoposto dopo una lunga pausa iniziata lo scorso Novembre al termine dei rookie-test di Formula 1. Devo dire che mi sono mantenuto in ottima forma”. Craig Dolby (Inghilterra): “La terza posizione è un buon inizio di stagione. Non salivo in macchina dalla gara di Navarra del 2010, quindi ho dovuto togliere un po’ di ruggine e riprendere confidenza con tante cose. Normalmente, quando non guidi da otto mesi è difficile ritrovare subito il ritmo, ma devo dire che non abbiamo avuto nessun problema. Continueremo a lavorare nella prossima sessione, cercando di ottimizzare il set-up della monoposto in vista della qualifiche. Il circuito di Assen è in realtà molto più tecnico di quello che si è portati a credere quando lo si vede la prima volta”. Frédéric Vervisch (Lussemburgo): “Sono felice di essere tornato a calarmi in una monoposto dopo tanti mesi di pausa forzata. Abbiamo iniziato con un buon passo, mi sono divertito e la sensazione generale è quella di un potenziale ancora tutto da sviluppare. Se non avremo problemi ed imprevisti, mi aspetto un buon fine settimana”.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati SF
Piloti Yelmer Buurman
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag incentivi