Seat Motorsport Italia: un poker di vetture per il Motorsport

Presentata ad Adria la stagione 2016 di Seat Motorsport Italia che propone due monomarca, Ibiza Cup e Leon Cup, e due vetture per partecipare al campionato turismo, la Leon TCS e TCR. Per soddisfare le esigenze di tutte le tipologie di pilota.

Adesso il cerchio si è chiuso. Seat Motorsport Italia è in grado di offrire un prodotto da corsa competitivo e divertente per ogni tipologia di pilota: dal neofita che si vuole avvicinare al Motorsport senza spendere troppi soldi, passando per il gentleman driver che corre per divertimento, per arrivare a quello più esigente, senza dimenticare nemmeno il pilota professionista. 

Quattro vetture per un successo

La Casa di Martorell ha trovato nella struttura diretta da Tarcisio Bernasconi l'ideale espressione del suo intendere le corse: dalla Spagna è arrivato ad Adria Jaime Puig, capo di Seat Motorsport, accompagnato da Alejandro Mesonero-Romanos, responsabile dello stile, e dalla neonata Leon Cupra TCS.

L'Adria International Raceway ieri è diventato il cuore pulsante dell'attività sportiva di Seat e nel Pala Adria sono stati ufficializzati i programmi di una stagione 2016 molto ambiziosa con due campionati monomarca lanciatissimi, Seat Ibiza Cup e Seat Leon Cup, e il lancio della Seat Leon TCR rivista nell'aerodinamica, associato alla primizia mondiale della Leon Cupra TCS in versione station wagon.

Dopo il vernissage tutti in pista per passare dalle parole ai fatti. Team, piloti e... giornalisti hanno avuto l'opportunità di saggiare il poker di vetture che fanno parte del pacchetto Seat in una giornata nella quale il denominatore comune è stata la passione.

Peter Wyhinny, presidente di Seat Italia, è un manager carismatico che ha saputo "contagiare" della sua passione l'intero dipartimento del Gruppo VW, coinvolgendo nel progetto Motorsport tutto lo staff. A cominciare dal responsabile marketing, Vincenzo Vavalà, che sta costruendo un progetto per attrarre anche chi di corse ne sa poco o niente. Un tentativo intelligente per cercare di animare gli appunatmenti in pista con una serie di iniziative prepedeutiche utile a rendere meno ostico l'approccio a un mondo che tende a essere molto autoreferenziale.

Per l'Ibiza Cup bastano 3.500 euro a pilota

Perché l'idea è di andare a colpire la passione dei giovani (e non solo) con offerte a basso costo: il debutto nella Ibiza Cup, la categoria entry level nel panorama Seat, può avvenire con una spesa di appena 3.500 euro se si divide l'abitacolo con un altro conduttore. Ogni evento (il calendario è costituito da sei appuntamenti, il primo proprio ad Adria il 7 e 8 maggio) propone un turno di prove libere di 40 minuti al venerdì, mentre al sabato si disputano le qualifiche con un turno di 40 minuti e Gara 1 sulla durata di 48 minuti + 1 giro. La domanica si effettua Gara 2 sulla stessa distanza.

La vettura dispone di un motore 1.4 litri TSI con un turbo volumetrico capace di una potenza di 200 cavalli e una coppia di 270 Nm. Il cambio è un sette marce DSG, mentre l'assetto è stato rivisto con ammorizzatori diversi regolabili e carreggiate allargate.

Nella quota d'iscrizione sono inclusi il noleggio e l'assistenza della vettura, oltre alla fornitura di gomme e benzina e gli ingressi in pista per le prove libere. Insomma un tutto compreso low cost che è completato anche da una buona visibilità: tutte le gare saranno trasmesse in diretta su Sportitalia, l'emittente visibile sul canale 225 della piattaforma si Sky e sul canale 60 del digitale terrestre.

La Leon TCS si compra in concessionaria

La grande novità di Adria è stata la Leon Cupra TCS, la versione 1600 cc che sarà ammessa al nuovo campionato italiano turismo. La serie tricolore ammette al via le vetture strettamente derivate dalla serie alle quali è possibile aggiungere solo le strutture di sicurezza: il roll bar a gabbia, per esempio, è saldato alla scocca per garantire al pilota la massima protezione. Per sottolineare il cordone ombelicale che lega il prodotto di serie alle corse, gli uomini di Seat Motorsport hanno deciso di allestire come prototipo una versione station wagon.

La Leon Cupra TCS sarà acquistabile pronta corse in qualsiasi concessionaria della rete Seat: "Il prezzo non è stato ancora definito - ha detto Puig - perché il regolamento non è stato ancora approvato in tutti i dettagli". In discussione c'è il tipo di gomma da usare: la Seat spinge perché si rinunci alle slick puntando, invece, ai prodotti high-performance stradali.

La nuova Leon Cup più veloce di 6 km/h

Se l'Ibiza Cup è in monogestione, la Leon Cup Racer 2016, invece, si rivolge ai team. La vettura che è stata rivista nell'aerodinamica (si è incrementata la velocità massima di 6 km/h) dispone di un motore due litri TSI da 330 cavalli e dispone di un modificato sistema di raffreddamento con l'intercooler che pesca aria direttamente dalla presa ricavata nella traversa anteriore. Il serbatoio è stato portato ad una capacità di 100 litri, mentre i freni anteriori sono dotato di dischi da 378 mm. Nuovi gli ammortizzatori e lo scarico doppio.

La vettura costa 85 mila euro con il cambio DSG, mentre la versione con il sequenziale Sadev è disponibile a 110 mila euro. La Leon Cup segue il calendario dell'Ibiza con sei appuntamenti composti da due gare sprint di 28 minuti + 1 giro. Questa è una vera macchina da corsa che soddisfa gli appetiti agonistici di gentleman driver abituati a guidare vetture impegnative e prestazionali. In questo campionato Seat Italia ha deciso di investire un montepremi totale di 100 mila euro: chi vince una gara si porta a casa 2 mila euro, mentre ad ogni evento vengono messi in palio 14 mila euro e per la classifica finale sono previsti 15 mila euro. Chi sarà l'erede di Jonathan Giacon?

La Leon TCR già venduta in 160 esemplari!

Il fiore all'occhiello della presentazione è stata la Leon TCR, la vettura che l'anno scorso ha vinto la serie Intercontinentale con lo svizzero Comini. Il campionato internazionale lanciato da Marcello Lotti si sta diffondendo in tutto il mondo, Italia compresa. La Seat aveva programmato di vendere 150 modelli in tre anni e, invece, ne ha già piazzate 160 all'inizio della seconda stagione. Insomma un successo che va bel oltre le più rosee previsioni, che ha messo in crisi la capacità produttiva di Seat Motorsport. La versione 2016 è stata rivista nell'aerodinamica grazia alla matita di Alejandro Mesonero-Romanos, un designer che ha voluto scendere in pista con tuta e casco per vagliare le modifiche dal... vivo. Nei prossimi giorni vi racconteremo il test della TCR e della TCS. Adrenalina pura...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Seat Leon Cup , TCR , Seat Ibiza Cup
Evento Presentazione campionati Seat 2016
Circuito Adria International Raceway
Articolo di tipo Conferenza stampa