TT 2019, Supersport: Hickman regola Harrison e si prende Gara 2

L'uomo più veloce del Mountain conquista la sua seconda vittoria nel Tourist Trophy 2019 dopo un acceso duello con "Deano". Completa il podio James Hillier.

TT 2019, Supersport: Hickman regola Harrison e si prende Gara 2

Come da programma, ad aprire l'intenso giovedì al Mountain è stato un giro di qualifica Superstock/Senior, che ha visto Peter Hickman al top in Superbike e Dean Harrison in vetta tra le STK.
Proprio i due piloti che hanno animato la seconda gara della Supersport, rendendosi protagonisti di un entusiasmante duello, che ha premiato il rider di Burton upon Trent.
Nel primo dei due giri di gara è subito Peter Hickman (Triumph) a portarsi al comando, transitando a Glen Helen con 61 millesimi di vantaggio su James Hillier (Kawasaki) e 4 decimi su Dean Harrison (Kawasaki). Ma già al secondo rilievo cronometrico arriva la risposta di "Deano", che si porta in vetta con un margine di mezzo secondo su Hillier e Hickman, separati tra loro da soli 79 millesimi. Una leadership che dura un niente, perché a Ramsey c'è di nuovo "Hicky" davanti a tutti, con 39 millesimi si vantaggio su Harrison e 1"698 su Hillier, mentre Conor Cummins (Honda) è quarto a oltre 4". La Triumph #10 prende margine e completa il primo passaggio in 17'47"788 a 127.21 mph, con un margine di 2"304 sulla Kawasaki di Harrison (17'50"092 a 126.93 mph), seguita a meno di un secondo dalla Kawasaki del team Quattro Plant pilotata da Hillier.
Al termine del primo passaggio "Deano" chiude il gap con Cummins, partito 10" davanti a lui, e liberatosi del mannesse inizia a spingere, riportandosi in testa per la seconda volta. Ma l'aria pulita non basta a Harrison per contenere il recupero di Hickman, che torna in vetta a Ramsey con un margine di 3 decimi e oltre 4" su un Hillier che, capito di non avere chance di vittoria, è in controllo su Cummins. "Deano" ci prova, ma non ce la fa e a vincere è Hickman che chiude con un giro da 17'39"992 a 128.14 mph. Alle spalle di Harrison, in terza posizione, arriva Hillier, che precede Cummins, Coward (Honda) e Dunlop (BMW).
Gara da dimenticare per Ian Hutchinson (Honda), che si ritira a Quarter Bridge, mettendo a referto il secondo "DNS" consecuitivo.

condivisioni
commenti
Il ricordo di Mercer: "Mathison ha contribuito a salvarmi la vita"

Articolo precedente

Il ricordo di Mercer: "Mathison ha contribuito a salvarmi la vita"

Prossimo Articolo

TT 2019: i fratelli Birchall conquistano la 10a vittoria tra i Sidecar

TT 2019: i fratelli Birchall conquistano la 10a vittoria tra i Sidecar
Carica commenti