TT 2019, Superbike: Peter Hickman trionfa con bandiera rossa

condivisioni
commenti
TT 2019, Superbike: Peter Hickman trionfa con bandiera rossa
Di:

Un Harrison in gran forma non basta: è Hickman a conquistare la vittoria della prima gara del TT 2019, fermata da un incidente a Snugborough dopo soli 2 giri.

Dopo giorni e giorni di maltempo, il sole è tornato a splendere sull'Isola di Man. Un'occasione che gli organizzatori del TT hanno colto al volo, inserendo ben tre gare nel programmma di questo lunedì 03.

Ad aprire le ostilità è la Superbike, con gara accorciata di 2 giri rispetto ai canonici 6.

Dopo 20 minuti di attesa, per un'emergenza non medica a Ramsey, Conor Cummins (Honda) scatta davanti a tutti, ma a prendere il comando delle operazioni è Dean Harrison (Kawasaki), apparso in formissima già dalle prime sessioni di prove cronometrate.

"Deano" inizia subito a spingere e a Ramsey transita con 1"455 di margine su Peter Hickman (BMW). In terza posizione, a 3"8 dalla BMW #10, la Honda #1 del portacolori del Team Paddgett's, seguita da James Hillier (Kawasaki), Michael Dunlop (BMW) e Michael Rutter.

La Kawasaki #2 della Silicone Engineering detta il passo, chiudendo il primo passaggio in 17'05"247 alla media di 132.48 mph, ma Hickman non la molla e risponde con un 17'06"335 a 132.34 mph. Più attardato Cummins, che mette a referto un 17'11"226 a 131.72 mph.

John McGuinness (Norton) rientra ai box per un problema di pressione dell'olio, seguito da Derek McGee (Kawasaki), anche lui costretto al ritiro, mentre il gruppetto di testa inizia a prendere il largo sulla concorrenza. Ma la lotta per la vittoria è un affare tra il pilota di Bradford e l'uomo più veloce del Mountain.

Harrison continua la sua progressione braccato da Hickman, che a Ramsey ha un margine di quasi 6"4 su Cummins, il quale, a sua volta, vanta un rassicurante vantaggio di oltre 26" su Hillier.

La gara entra nel vivo con il pilota più veloce del Mountain che aumenta il passo e transita a Bungalow a soli 45 millesimi da Harrison. Il pit stop si fa decisivo e dopo la sosta arriva il sorpasso, con la BMW #10 della Smiths Racing che si porta al comando.

La lotta per la vittoria si fa sempre più esaltante: Hickman transita a Grandstand con 1"782 tra sé e Harrison, ma "Deano" non ci sta e, a Glen Helen, il gap è di soli 6 decimi. Ma sul più bello sventola la bandiera rossa per un incidente a Snugborough, che mette fine alla gara.

A fare fede è la classifica stilata alla fine del 2° giro. Hickman viene decretato vincitore davanti a Harrison e Cummins. Ai piedi del podio Hillier, che precede Rutter e Dunlop.

TT 2019, è Conor Cummins il più veloce di giornata

Articolo precedente

TT 2019, è Conor Cummins il più veloce di giornata

Prossimo Articolo

TT 2019, tragedia in SBK: è morto Daley Mathison

TT 2019, tragedia in SBK: è morto Daley Mathison
Carica commenti