TT 2019: KMR Kawasaki schiera un poker d'assi nella classe Lightweight

condivisioni
commenti
TT 2019: KMR Kawasaki schiera un poker d'assi nella classe Lightweight
Di:
21 mar 2019, 14:03

Derek McGee, Michael Rutter, Lee Johnston e Gary Johnson saranno gli alfieri del team di Ryan Farquhar nella categoria delle bicilindriche.

A contendere la vittoria a Paton e Norton nella classe Lightweight, ci saranno anche i portacolori della KMR Kawasaki.

Nella 100ª edizione del Tourist Trophy, il team di Ryan Farquhar si affida a un attacco a quattro punte, schierando accanto al confermato Derek McGee, Michael Rutter, Lee Johnston e Gary Johnson.

Per Derek McGee arriva dunque l'occasione per rimettersi a caccia della vittoria tra le bicilindriche e migliorare il risultato messo a segno lo scorso anno in sella alla ER6 KMR: il primo podio conquistato al TT dal pilota di Mullingar, arrivato secondo a 14" dalla Paton di Michael Dunlop.

Dopo aver messo a referto una vittoria e un terzo posto nelle due ultime edizioni disputate con la Paton, Michael Rutter torna invece al via della classe Lightweight con la squadra con cui ha iniziato la sua avventura tra le Supertwin, correndo per il team nel 2012 e 2013.

Di ritorno si parla anche nel caso di Lee Johnston, che ha figurato tra le fila della KMR nel 2015 e nel 2017. Due edizioni non troppo fortunate per il trentenne nord irlandese, ritiratosi nel 2015, mentre era in terza posizione, e costretto a dare forfait, due anni più tardi, dopo l'infortunio nelle libere.

Se “The Blade” e “The General” sono due vecchie conoscenze di Farquhar, Gary Johnson è la vera new entry della squadra di Dungannon. Lasciata la WK Bike, con cui ha gareggiato nella categoria negli ultimi quattro anni, il due volte vincitore in Supersport arriva alla KMR per avere il suo primo assaggio di una Kawasaki.

Una squadra di talento e con grandi ambizioni: è proprio questo il plotone messo insieme da Ryan Farquhar, che ha chiarito quali sono i piani del suo team al Tourist Trophy.

"Il TT rimane il più grande test per qualsiasi squadra nelle corse su strada e la classe Lightweight sta diventando sempre più dura, con una serie di nuovi marchi e team che si sono aggiunti negli ultimi anni".

"La nostra line-up con quattro piloti ci dà una grande possibilità di vincere, e tutti e quattro hanno l'abilità per vincere la gara. Daremo a tutti e quattro tutto ciò che abbiamo per dare loro la migliore chance possibile".

Prossimo Articolo
TT 2019: Norton con un attacco a tre punte per dare l'assalto alla classe Lightweight

Articolo precedente

TT 2019: Norton con un attacco a tre punte per dare l'assalto alla classe Lightweight

Prossimo Articolo

TT 2019: John McGuinness prepara il suo ritorno al Mountain

TT 2019: John McGuinness prepara il suo ritorno al Mountain
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Road racing
Autore Daniela Piazza
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie