TT 2018: Steve Mercer è il pilota coinvolto nel secondo incidente

condivisioni
commenti
TT 2018: Steve Mercer è il pilota coinvolto nel secondo incidente
Michele Salvatore
Di: Michele Salvatore
31 mag 2018, 09:42

Il rider del team Jackson Racing si trova ora a Liverpool, dove è stato portato nella serata di ieri in seguito alle prime cure avvenute al Nobels Hospital.

Steve Mercer, Kawasaki
Steve Mercer, Kawasaki
Steve Mercer, Kawasaki
Steve Mercer, Kawasaki
Steve Mercer, Kawasaki
Steve Mercer, Kawasaki

L'Isola di Man si è svegliata questa mattina in un clima surreale. Nebbia, pioggia, silenzio, avvolgono il luogo ancora scosso dalla tragedia di ieri. Dan Kneen, ha perso la vita durate il turno di qualifiche della Superbike nel tragico incidente a Churchtown, ma c'è un altro pilota che sta lottando tra la vita e la morte.

Steve Mercer è il pilota coinvolto nel secondo incidente. La dinamica della collisione non è stata chiarita, le fonti ufficiali parlano di una collisione all'altezza di Ballacrye tra la sua Honda e una macchina della direzione gara che si stava involando verso il luogo dell'impatto di Kneen. Il tutto in regime di bandiera rossa, mentre Steve stava rientrando a Grandstand. Assurdo.

La moglie Caroline, in un post su Facebook, da detto: "Mi dispiace dire che Steve ha subito delle gravi ferite nell'incidente che l'ha visto coinvolto questa sera (ieri n.d.r.). E' stato portato a Liverpool, dove verrà sottoposto ad ulteriori cure".

Il destino è beffardo, perché ti aspetta sempre dietro l'angolo se non cogli i campanelli d'allarme. Il suo brutto incidente al TT del 2017, lo aveva portato a riconsiderare la sua carriere nelle corse su strada. ma era stata la reazione spaventata dei suoi figli a portalo alla decisione di ritirarsi perché, come aveva dichiarato: "Ho due bambini è questo rende molto più difficile mentalmente salire in moto e andare a tutto gas per Bray Hill. Dopo il mio incidente, mi sono chiesto, perché lo sto facendo?". 

Non è un professionista, fa l'operaio, e in quel momento mettere la famiglia davanti a tutto era la decisione migliore da prendere, ma quando gli si è posta davanti l'occasione di tornare al TT non ha saputo resistere.

Honda aveva pensato a lui in caso Hutchinson non ce l'avesse fatta a salire sulla Fireblade ufficiale, ma con Bingley Bullet pienamente recuperato, Mercer è finito sulla CBR gestita da Jackson Racing. Con Dan Kneen come compagno di squadra nella Supersport.

 

In attesa di ulteriori notizie, non resta che augurare il più veloce dei recuperi a Steve per vederlo tornare al più presto dai suoi cari.

Prossimo articolo Road racing

Su questo articolo

Serie Road racing
Evento Isle of Man TT
Piloti Steve Mercer
Autore Michele Salvatore
Tipo di articolo Ultime notizie