TT 2016, ancora morte all'Isola di Man

condivisioni
commenti
TT 2016, ancora morte all'Isola di Man
Michele Salvatore
Di: Michele Salvatore
10 giu 2016, 18:46

Il sidecarista Ian Bell è morto in seguito all'incidente che l'ha visto coinvolto durante l'ultimo giro di Gara 2 dei Sidecar. È il terzo decesso avvenuto in questa edizione del Tourist Trophy.

Gara 2 dei sidecar ha avuto un finale tragico. La corsa è stata vinta da Ben e Tom Birchall, ma solo ora sono state rese note le conseguenze di un incidente avvenuto durante il terzo e ultimo giro della competizione. Ian Bell, 58 anni, ha perso il controllo del suo mezzo a Ballaspur e l'impatto gli è stato fatale. Correva in coppia con il figlio, uscito miracolosamente illeso dal crash.

Ian era un veterano del TT. Ha debuttato nel 1995, vincendo il trofeo riservato agli esordienti della categoria, ha conquistato 5 podi e nel 2003 una vittoria. La morte, dunque, è tornata a far visita sulle strade dell'Isola di Man dopo essersi presa nei giorni scorsi Dwight Beare e Paul Shoesmith. Il Tourist Trophy è anche questo...

Prossimo articolo Road racing
TT 2016, Lightweight: è successo per Ivan Lintin

Articolo precedente

TT 2016, Lightweight: è successo per Ivan Lintin

Prossimo Articolo

TT 2016: Andrew Soar è il quarto morto di questa tragica edizione

TT 2016: Andrew Soar è il quarto morto di questa tragica edizione
Carica commenti