Tragedia al GP di Macao: incidente mortale per Dan Hegarty

condivisioni
commenti
Tragedia al GP di Macao: incidente mortale per Dan Hegarty
Michele Salvatore
Di: Michele Salvatore
18 nov 2017, 11:22

La morte diventa protagonista al Guia. Al sesto giro del GP, Hegarty finisce violentemente contro le barriere e perde la vita.

L'edizione numero 51 del Gran premio Motociclistico di Macao, si è chiuso nel peggiore dei modi: Dan Hegarty, pilota del team Top Gun Racing (Honda), è rimasto vittima di un incidente mortale. La tragedia è avvenuta al sesto giro: il campione TT Privateers del 2016, scattato dalla 15esima piazza, stava per affrontare la Fisherman Ben quando  ha perso il controllo della moto venendo violentemente disarcionato dal mezzo dopo il successivo e improvviso highsight. "Hegatron", come Dan spesso si faceva chiamare, è così volato contro le barriere, finendo poi a terra. La gara è stata immediatamente interrotta dalle bandiere rosse, i soccorritori sono intervenuti con tempestività e il pilota è stato subito messo in ambulanza, ma purtroppo non c'è stato nulla da fare: il cuore di Hegarty ha smesso di battere durante la corsa disperata verso l'ospedale.

Dan, di 31 anni, era un pilota esperto, che aveva messo in mostra le sue doti più di una volta. È stato l'esordiente più veloce sia alla North West 200, sia all'Ulster Grand Prix e come detto nel TT ha vinto il titolo Privati nel 2016, oltre a detenere il venticinquesimo tempo più veloce assoluto dello Snaeffell Mountain Course (128.431mph di media tenuti lungo gli oltre 60km del circuito cittadino dell'Isola di Man). Quest'anno era stato ingaggiato dal Top Gun Racing per fare tutta la stagione con la nuova Honda Fireblade SP2. Era alla sua seconda partecipazione al GP di Macao e nel 2016, anno del suo esordio nell'ex protettorato portoghese, Dan era risultato il newcomer più veloce, finendo la gara al sedicesimo posto. In virtù di questo risultato, con la squadra avevano scelto proprio Macao come evento conclusivo per chiudere l'anno. Purtroppo, nel budello lungo 6.2 km del Guia Cicuit, Hegarty è andato in contro al suo destino orrendo.

Al momento dell'incidente, la testa della corsa era animata dalla battaglia tra Irwin, autore ieri della pole da record su Ducati, inseguito da Hickman (BMW). I due avevano già completato il settimo giro quando la gara è stata interrotta per non essere più ripresa, come da decisione della direzione. Al momento in cui scriviamo, la classifica finale non è stata ancora ufficializzata, quindi per il momento, il nome del vincitore ancora non c'è sebbene Irwin fosse al comando in quel momento. In ogni caso, visti i luttuosi risvolti dell'evento, per il nord irlandese sarebbe una vittoria priva di ogni gioia.

Prossimo Articolo
GP di Macao, qualifiche 2: Irwin e Ducati, pole da record

Articolo precedente

GP di Macao, qualifiche 2: Irwin e Ducati, pole da record

Prossimo Articolo

GP di Macao: la vittoria triste di Glenn Irwin

GP di Macao: la vittoria triste di Glenn Irwin
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Road racing
Evento GP di Macao
Location Circuito da Guia
Autore Michele Salvatore