Tourist Trophy 2016, i favoriti

La road racing più spettacolare al mondo è ai nastri di partenza. Oggi il primo assaggio del Mountain per i Newcomers con i giri a velocità controllata. Da lunedì 30 maggio, via alle qualifiche.

La gara della classe regina, la Superbike, è prevista per il 4 giugno. Vediamo, uno per uno, chi sono i favoriti che lottano per il podio.

#1 John McGuinness

John McGuinness, SBK, Honda CBR1000RR
John McGuinness, SBK, Honda CBR1000RR

Toni Börner

Numero di gara: 1
Nome: John McGuinness
Nazionalità: England
Moto: Honda CBR1000RR, Honda CBR600RR
Vittorie: 23
Podi: 44
Valutazione: Fermato da un infortunio nel 2014, "McPint", con la vittoria al Senior TT del 2015 ha stupito tutti e il fuoriclasse di Morecambe può ancora puntare al successo. 
Anche quest'anno parte tra i favoriti: nessun infortunio e tanti chilometri fatti sulla CBR1000 Fireblade SP. Non è tra i top runner nelle calssi minori, ma nel TT Zero dirà certamente la sua. È tra i favoriti per Superbike e Senior TT  

#2 Bruce Anstey

Bruce Anstey, SBK, Honda CBR1000RR
Bruce Anstey, SBK, Honda CBR1000RR

Toni Börner

Numero di gara: 2
Nome: Bruce Anstey
Nazionalità: Nuova Zelanda
Moto: Honda RC213V-S, Honda CBR600RR
Vittorie: 10
Podi: 35
Valutazione: Anstey, fino al 2014, è stato definito "l'uomo delle piccole classi". Soprannome che deriva dal fatto di non aver mai partecipato alla gara principale, ma da quest'anno le cose dovrebbero andare diversamente.
Infatti, l'annuncio della sua squadra ha sorpreso tutti: correrà con una Honda MotoGP stradale, la RC213V-S.

#3 James Hillier

Numero di gara: 3
Nome: James Hillier
Nazionalità: Inglese
Moto: Kawasaki
Vittorie: 1
Podi: 6
Valutazione: James Hillier è un tipo molto meticoloso. In un'occasione, sebbene fosse partito prima di McGuinnes, fu dopo poco raggiunto e superato dall'inglese. E allora gli si mise in scia per studiarlo e scoprine i segreti.
Nonstante abbia a referto una sola vittoria nella "Lightweight", nel 2015 ha portato a casa un terzo posto nel Senior TT e terzo in Superbike. Vittoria nel 2016? È certamente uno degli outsider. 

#4 Ian Hutchinson

Ian Hutchinson, Yamaha R6, SSP
Ian Hutchinson, Yamaha R6, SSP

Toni Börner

Numero di gara: 4
Nome: Ian Hutchinson
Nazionalità: Inghilterra
Motorrad: BMW, Yamaha
Vittorie: 11
Podi: 20
Valutazione: Il suo ritorno alle competizioni è stata una delle notizie più sensazionali di tutto il mondo dello sport. Infatti, poco dopo il record delle 5 vittorie stabilite nel 2010, ha rischiato di perdere una gamba a causa di un incidente a Silverstone. Rimesso in piedi dai medici, ha vinto subito il GP di Macau, ma il suo calvario non era finito: l'osso era ancora debole e ha dovuto sottoporsi ad altre operazioni. Per agevolarlo, la sua moto ha i comandi tutti a destra.
Nel 2015 ha vinto tre gare e qeust'anno corre con una BMW S 1000 RR. È un pilota esperto, chi scommette contro lui ha praticamente perso.

#5 Peter Hickman

Peter Hickman, BMW S 1000 RR
Peter Hickman, BMW S 1000 RR

Toni Börner

Numero di gara: 5
Nome: Peter Hickman
Nazionalità: Inghilterra
Moto: Kawasaki
Vittorie: -
Podi: -
Valutazione: Peter Hickman ha senza dubbio le stigmate del grade road racer. Nel 2014, una caduta gli ha impedito di prendere parte al weekend di Macau (moto rotta e niente pezzi di ricambio), ma con caparbietà ci ha riprovato nel 2015, vincendo la gara.

Nel 2007, Steven Plate ha compiuto il giro record tra i newcomers, alla velocità media di 202km/h. Si anni dopo, Josh Brooks fissò il nuovo limite, facendo registrare la velocità media di 205 km/h

Brookes fu celebrato e in molti hanno sentenziato che il suo record sarebbe stato insuperabile. Nel 2014, Hickman: 209 km/h. Nel 2016 è tra i sicuri che andranno a podio. Anche per la vittoria è pronto a dire la sua. 

#6 Michael Dunlop

Michael Dunlop, SBK, BMW S 1000 RR
Michael Dunlop, SBK, BMW S 1000 RR

Toni Börner

Numero di gara: 6
Nome: Michael Dunlop
Nazionalità: Irlanda del nord
Moto: BMW, Honda
Vittorie: 11
Podi: 20
Valutazione: Un nome, la storia del TT: lo zio Joey ha il record di vittorie e quando il padre, Robert, morì nella North West 200, e Michael lo celebrò vincendo due giorni dopo la sua prima gara. Nel 2014 ha vinto 4 delle sei gare del TT  

Nel 2015 ha provato l'attacco al Mountain con Yamaha Milwaukee, per lasciarla incredibilmente prima tre giorni prima della main race e tornare alle sua Honda e BMW private.

In circostanze normali è inarrestabile, Michael Dunlop non è nato per arrivare secondo.

#7 Gary Johnson

Gary Johnson, SBK, Kawasaki ZX-10R
Gary Johnson, SBK, Kawasaki ZX-10R

Toni Börner

Numero di Gara: 7
Nome: Gary Johnson
Nazionalità: England
Moto: BMW, Triumph
Vittorie: 2
Podi: 6
Valutazione: Johnson è famoso per un motivo: un meme nato su Facebook del 2014. Aveva vinto la gara della Supersport TT, ma nella Superstock TT è caduto rischiando la pelle. E allora ha pensato bene di farsi un selfie, sul letto d'ospedale, con il trofeo tra le mani...

Da lì, qualcuno ha pesato bene di fare un fotomontaggio, mettendo a confronto la sua immagina con quella di Cristiano Ronaldo dopo un infortunio ed è subito diventato un fenomeno virale. Johnson ha due vittorie nella 600cc ed è andato molto vicino alla Stockern

Johnson corre con una BMW del Team Penz13.com. È un pilota meticoloso, sicuramente lotterà per le prime posizioni.

#8 William Dunlop

William Dunlop, Yamaha
William Dunlop, Yamaha

Foto North West 200

Numero di gara: 8
Nome: William Dunlop
nazionalità: Nord Iralnda
Moto: BMW
Vittorie: -
Podi: 4
Valutazione: È così in ogni famiglia fatte di dinastie di vincenti: ci sarà sempre un fratello all'ombra di un altro. Così come è stato per Robert con Joey è la situazione al momento per William con Michael. 

Gli ultimi due TT non sono finiti bene per William caduto in un'occasione al Bergen e in un'altra a Glen Helen. Magari starà all'ombra del fratello dal punto di vista sportivo, ma il rapporto tra i due non ne ha risentito.

Il sangue non è acqua e la dimostrazione è il gesto fatto l'anno scorso, quando si è fermato per soccorrere il fratello sul ciglio della strada. Vero è che non ha mai avuto una moto competitiva, ma quest'anno con la BMW del team Tyco può puntare almeno al secondo posto. Perché deve superarne "un altro" per puntare alla vittoria.

#9 Michael Rutter

Michael Rutter, SBK, BMW S 1000 RR
Michael Rutter, SBK, BMW S 1000 RR

Toni Börner

Numero di gara: 9
Nome: Michael Rutter
Nazionalità: Inghilterra
Moto: BMW
Vittorie: 4
Podi: 14
Einschätzung: Michael Rutter è nato per le Road Race. Il padre, Tony, ha vinto 7 TT e lui è noto anche come "Mr Macau" per il record di vittorie conseguito nella corsa Cinese. Nell TT lotterà per il podio, ma nel TT Zero può puntare alla vittoria.

#10 Conor Cummins

Conor Cummins, Honda CBR1000RR, SBK
Conor Cummins, Honda CBR1000RR, SBK

Toni Börner

Numero di gara 10
Nome: Conor Cummins
Nazionalità: Isle of Man
Moto: Honda
Vittorie: -
Podi: 6
Einschätzung: È l'idolo locale: alla Ramsey non solo passa là dove è andato  scuola da piccolo, ma anche vicino casa sua. Tutta l'Isola di Man tifa per lui. Il 2010 sembrava essere il suo anno, ma poi passò alla storia per un motivo peggiore, il suo pauroso incidente.

La Veranda catapultò la sua Pokerstars-Kawasaki contro la montagna. Tutti pensarono che non si sarebbe rialzato più e invece l'ha fatto, continuando anche a correre. È qui al TT per il podio.

#11 Cameron Donald

 

Numero di gara: 11
Nome: Cameron Donald
nazionalità: Australia
Moto: Honda
Vitorie: 2
Podi: 10
Einschätzung: Die kleinen Bikes liegen Donald nicht so, bei den Großen hatte er in den letzten Jahren mit der Norton nicht gerade siegfähiges Material unter dem Hintern, sah oft das Ziel nicht. Sein letzter Podestplatz geht bis zur TT2013 in der Superbike zurück, sein letzter Sieg – in der gleichen Klasse – datiert von 2008. Mit einer Honda kann der Australier vielleicht noch mal vorn mitmischen.

#12 Dean Harrison

Dean Harrison
Dean Harrison

Toni Börner

Numero di gara: 12
Nome: Dean Harrison
nazionalità: Inghilterra
Moto: Kawasaki
Vittorie: 1
Podi: 3
Valutazione: Dean Harrison ha 27 anni è al TT dal 2011, e si è fatto le ossa al Manx Grand Prix. La sua prima vittoria l'ha ottenuta nel 2014 in classe Lightweight. L'anno successivo ma mancato per un soffio il podio tra le Superstock, finendo quarto. 

L'anno scorso ha corso con la nuova Yamaha, ma una serie di noie meccaniche l'anno frenato. Nemmeno il piazzamento al Senior l'ha soddisfatto. Ma ora, con la Kawasaki, può certamente lottare per il podio.

#13 Lee Johnston

Lee Johnston, Triumph
Lee Johnston, Triumph

Foto North West 200

Numero di gara: 13
Nome: Lee Johnston
Nazionalità: Inghilterra
Moto: BMW
Vittorie: -
Podi: 2
Valutazione: Dal 2012, Johnston ha collezionato due podi e ora sembra maturo abbastanza per puntare alle vittoria. Purtroppo la caduta all'Oliver's Mount durante la North West 200 ne ha minato la preparazione. 

Due settimane di ricovero l'hanno debilitato, ma se ha ritrovato la forma e il fisico regge per 6 giri, allora bisogna inserire anche lui tra i favoriti.

#31 Horst Saiger

Horst Saiger
Horst Saiger

Foto Toni Börner

Numero di gara: 31
Nome: Host Saiger
nazionalità: Austria
Moto: Kawasaki
Vittore: -
Podi: -
Giudizio: Horst Saiger ha fatto il suo debutto nel 2013 ed è al suo terzo evento. Nel 2014 è caduto durate il Senior TT e nel 2015 un'altra caduta alla Nort West 200 l'ha tagliato fuori dal TT. Arriva al TT con poco rodaggio.

Nella Superstock ha speranza di finire tra i primi 10, ma aspettiamoci sorprese.

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Road racing , ALTRE MOTO
Evento Isle of Man TT
Circuito Snaefell Mountain Course
Piloti Michael Rutter , John McGuinness , Horst Saiger , Saiger Horst , Donald Barnes , Ian Hutchinson , Peter Hickman , William Dunlop , Bruce Anstey , Johnson Huang , Conor Cummins , Michael Dunlop , James Hillier , Lee Johnston , Dean Harrison
Articolo di tipo Preview
Tag favoritencheck, isle of man tt, real road racing, road racing, straßenrennen, tourist troph